Visita al centro vaccinale
Visita al centro vaccinale
Politica

Furbetti del vaccino con le autocertificazioni per assistenza a disabili

Il presidente Bardi invia gli atti alla Guardia di finanza: "Sanzioni severe"

In Basilicata si apre la questione dei furbetti del vaccino. Riguarda i cosiddetti "caregiver", cioè gli assistenti - familiari e non - che si occupano di persone con gravi patologie e disabilità tali da non renderli autosufficienti.

La piattaforma usata in Basilicata è quella gestita da Poste italiane per conto del Governo. Essa consente di associare a ogni disabile fino a tre assistenti o "caregiver". La prenotazione si fa sulla piattaforma inserendo i dati del disabile.

Ma vengono segnalati casi in cui questa situazione, almeno dal punto di vista morale, viene utilizzata in modo improprio. Secondo l'assessore alla sanità Rocco Luigi Leone sono stati riscontrati casi di studenti fuori sede e di intere famiglie vaccinate. Leone fa appello a vaccinarsi solo a coloro che veramente assistono i pazienti.

"Le autocertificazioni di caregiver saranno trasmesse alla Guardia di Finanza per i dovuti controlli. Auspico sanzioni severe contro i furbetti", dice il il presidente della giunta regionale della Basilicata, Vito Bardi.

''Come ha ricordato il generale Figliuolo - prosegue la dichiarazione di Bardi - per i soggetti estremamente vulnerabili e per chi ha più di 65 anni il vaccino può essere vitale. A loro dobbiamo dare la priorità. È vero che la piattaforma consente l'aggiunta dei caregiver ma aggiungerli non può essere automatico: l'autocertificazione limita la possibilità a fattispecie e patologie ben precise. Chi non vi rientra non può ricevere il vaccino. Siamo cittadini, abbiamo delle responsabilità, non solo dei diritti. Mi appello al senso civico di tutti. Chi non rientra nella casistica prevista dall'autocertificazione di Poste, on line anche sul sito della Regione Basilicata, è pregato di cancellare la prenotazione - sottolinea il governatore lucano - per consentire a chi davvero ne ha diritto di prenotare. E anche per evitare sanzioni''.
  • Emergenza Coronavirus - Covid19
Altri contenuti a tema
Bardi: "I ricoverati in ospedale per Covid sono non vaccinati" Bardi: "I ricoverati in ospedale per Covid sono non vaccinati" Il presidente lucano aggiorna la situazione
Covid: due casi di variante Delta a Matera Covid: due casi di variante Delta a Matera Comunicazione del presidente Vito Bardi
Buoni spesa, è partita l’erogazione Buoni spesa, è partita l’erogazione Il Comune distribuisce voucher alle famiglie in difficoltà economiche
Covid: metà popolazione lucana ha ricevuto almeno una dose di vaccino Covid: metà popolazione lucana ha ricevuto almeno una dose di vaccino Matera: dal 28 al 30 giugno i richiami Astrazeneca degli open day di aprile
Anche la Basilicata è in area bianca Anche la Basilicata è in area bianca Come tutto il resto dell'Italia, tranne la Val d'Aosta
Vaccini: seconde dosi Astrazeneca solo a persone con più di 60 anni Vaccini: seconde dosi Astrazeneca solo a persone con più di 60 anni In Basilicata le scorte non bastano
Dieci milioni di euro per le partite Iva danneggiate dalla pandemia Dieci milioni di euro per le partite Iva danneggiate dalla pandemia Approvato un avviso pubblico per i settori più colpiti
Vaccinazione anti-Covid, posticipo per seconde dosi Pfizer Vaccinazione anti-Covid, posticipo per seconde dosi Pfizer Per utenti programmati dal 27 maggio al 2 giugno
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.