Polizia
Polizia
Cronaca

Importavano auto di lusso senza pagare l’Iva

Tre le persone denunciate dalla Polizia Stradale

Un'operazione, che ha coinvolto gli agenti della Polizia Stradale e l'ufficio dell'Entrate di Matera e di altre località della provincia lucana, ha portato alla denuncia di tre persone.
I tre individui, tutti residenti nella provincia di Cosenza, sono accusati a vario titolo di aver importato dalla Germania auto di grossa cilindrata, evadendo il pagamento dell'Iva.
Le indagini degli uomini della Polizia sono incominciate ben due anni orsono e hanno messo in evidenza come il gruppo aveva messo su, una vera e propria organizzazione finalizzata alla evasione dell'Iva.
Una società intestata ad un prestanome, infatti, importava auto di lusso dalla vicina Germania. Quando le vetture arrivavano sul suolo italiano, i documenti di acquisto venivano falsificati. I tre truffatori sostituivano le fatture originali, cambiandone l'acquirente che non risultava più essere una società commerciale, ma un privato cittadino.
I tre calabresi utilizzavano anche false dichiarazioni sostitutive di atto notorio, in modo da far risultare di aver pagato l'Iva, sia al fisco tedesco che a quello italiano.
Questa operazione dava la possibilità al gruppo di immettere sul mercato italiano auto di lusso che normalmente hanno dei costi elevati, a prezzi estremamente vantaggiosi, creando, quindi, condizioni di concorrenza sleale nei confronti di altre aziende che operano nello stesso settore.
I tre individui sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Matera, con l'accusa di truffa ai danni dello Stato in concorso tra loro e altri reati specifici.
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.