Vito Bardi, presidente della Regione Basilicata
Vito Bardi, presidente della Regione Basilicata
Enti locali

La Basilicata si prepara alla fase 2

Bardi annuncia un contributo di 1000 euro ai professionisti

Grazie al calo dei contagi di coronavirus, con una situazione ormai stabile da circa una settimana, la Regione Basilicata si candida alla ripartenza, la cosiddetta "fase 2". "La Basilicata c'è ed è pronta": queste le parole del presidente Vito Bardi in un video messaggio ai lucani. Nel fare il punto della situazione (sanitaria, economica e sociale), il governatore annuncia un contributo "una tantum".

Bardi è rassicurato dai dati sanitari, con una situazione stabile da circa una settimana e con un calo del numero dei positivi e contagi non ancora a zero ma in numero molto ridotto. E ciò con un aumento dei tamponi.

Ora bisogna pensare alla ripartenza. Nel frattempo, ricorda il governatore, sono stati approvati alcuni provvedimenti a favore delle fasce deboli, dei professionisti e delle piccole imprese. Quella sociale è la "Covid card", che ha toccato oltre 9100 nuclei familiari e che ha coinvolto ad ora ventiduemila lucani con una disponibilità del fondo che ammonta a 3 milioni e 550 mila. E c'è poi il progetto di sostegno alla Caritas e al volontariato.

"Un'altra fascia estremamente colpita - dice Bardi - è stata quella delle partite iva. Dei professionisti. Per i quali abbiamo pensato ad un contributo una tantum di 1.000 euro per chi ha dichiarato un reddito complessivo inferiore ai 30.000 euro anno. Una misura tampone che serve però a rimarcare l'attenzione che questa Giunta ha per tutte le categorie produttive. Così come pure abbiamo deciso di stanziare 3.880.000 euro per le società cooperative per un prestito a lunga scadenza che permette loro di affrontare questo momento di difficoltà.

"Abbiamo messo a disposizione delle piccole e medie Imprese e delle partite iva 9 milioni di euro - aggiunge - serviranno a finanziare prestiti fino a un massimo di 30.000 euro per ammodernare la propria attività. Insomma, come governo regionale non abbiamo solo pensato a mettere in sicurezza la salute di tutti noi lucani ma sin da subito abbiamo iniziato a programmare la cosiddetta fase due".
  • Sanità
  • Vito Bardi
  • Emergenza Coronavirus - Covid19
Altri contenuti a tema
Coronavirus: dubbi sul tracciamento dei contatti in Basilicata Coronavirus: dubbi sul tracciamento dei contatti in Basilicata Interrogazione di Cifarelli (Pd) dopo un servizio di Report
Conclusi i tamponi rapidi Covid, la scuola può ripartire Conclusi i tamponi rapidi Covid, la scuola può ripartire Trovati solo due positivi
Covid: vaccini, controlli dei Nas all’ospedale di Matera Covid: vaccini, controlli dei Nas all’ospedale di Matera Verificata la sicurezza dello stoccaggio
Covid: terza fase di 'screening' per le scuole Covid: terza fase di 'screening' per le scuole Da domani al 10 gennaio sono 6mila i test previsti
Covid, iniziate le vaccinazioni all'ospedale di Matera Covid, iniziate le vaccinazioni all'ospedale di Matera Aggiornamento sul bollettino sanitario della Basilicata
Coronavirus, arrivate a Matera le prime dosi del vaccino Coronavirus, arrivate a Matera le prime dosi del vaccino Si comincia dagli operatori sanitari dell'ospedale
Coronavirus, all'ospedale da campo di Matera si faranno tamponi e vaccini Coronavirus, all'ospedale da campo di Matera si faranno tamponi e vaccini Lo comunica il presidente della Regione Bardi
Covid, a rischio indennità malattia di inizio e fine quarantena Covid, a rischio indennità malattia di inizio e fine quarantena L’allarme lanciato dai medici di base
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.