sito diocesi matera
sito diocesi matera
Religioni

La diocesi presenta il nuovo portale

Interattività e ricchezza di contenuti per guardare al futuro

Il portale diocesano si rifà il look. Presentato il nuovo sito dell'arcidiocesi di Matera ed Irsina.

In una epoca caratterizzata sempre più dall'uso della comunicazione a distanza attraverso la rete, anche la chiesa deve aggiornarsi e rimanere al passo con i tempi, assicurando e garantendo ai fedeli tutto il supporto spirituale di cui necessitano, soprattutto in questo periodo caratterizzato dalle chiusure e restrizioni dovute alla pandemia che hanno modificato anche l'approccio ai rituali e alle religione. Una motivazione in più per cui, su impulso dell'arcivescovo Mons. Pino Caiazzo, da sempre molto sensibile ai processi innovativi, la diocesi di Matera ed Irsina ha dotato di una nuova veste grafica e di contenuti il proprio portale già online.Uno spazio virtuale dove collocare notizie ed informazioni utili ai fedeli, -hanno spiegato dalla diocesi, specificando l'aspetto innovativo del sito che assicurerà un sistema moderno e funzionale alla comunicazione. "garantendo una grande flessibilità di costruzione ed utilizzo delle pagine".

Tante le novità presenti nel nuovo portale tra le quali la possibilità di pagine dedicate ad ogni ufficio o parrocchia della diocesi, con la possibilità per ognuno, in autonomia, di caricare i contenuti, così da garantire un costante aggiornamento del sito; a questo si aggiunge poi l'implemento del servizio di posta elettronica, dotando ogni ufficio e parrocchia della propria casella di posta dedicata; inoltre, è stata predisposta un'area riservata "in cloud" con varie funzionalità, quali repository file e documenti, editor di documenti, calendario, sistema di comunicazione integrato ed infine, a breve, verrà realizzato un sistema di gestione dedicato per la ricerca degli orari delle messe in tutte le chiese della Diocesi. A completare la mole di contenuti presenti nel portale ci saranno immagini delle chiese locali, ma anche storie ed informazioni sui Santi Patroni, l'Arcivescovo, le persone, i seminaristi, gli Uffici diocesani, le parrocchie, le chiese rupestri, oltre ad un tour virtuale dei luoghi più suggestivi, le strutture di accoglienza, i servizi e le Associazioni.

Insomma, una vera svolta per una diocesi in cammino verso il futuro.

  • Arcidiocesi Matera-Irsina
Altri contenuti a tema
Papa a Matera, la Regione sostiene l'Arcidiocesi Papa a Matera, la Regione sostiene l'Arcidiocesi Stanziati 900mila euro per organizzare il congresso eucaristico nazionale
Conferma ufficiale: Papa Francesco sarà a Matera il 25 settembre Conferma ufficiale: Papa Francesco sarà a Matera il 25 settembre Per la conclusione del Congresso eucaristico nazionale
Vie di bellezza, un progetto sulle tradizioni e sulla pietà popolare Vie di bellezza, un progetto sulle tradizioni e sulla pietà popolare Proposto da associazione ecclesiale "Terre di luce"
Emergenza Ucraina: accoglienza profughi nella Diocesi Emergenza Ucraina: accoglienza profughi nella Diocesi 14 le persone ospitate dalla Caritas di Matera-Irsina
Incontro in preparazione del Congresso eucaristico nazionale Incontro in preparazione del Congresso eucaristico nazionale Per tre giorni a Matera 100 delegati delle Diocesi italiane
Arcidiocesi, giuramento dei nuovi parroci Arcidiocesi, giuramento dei nuovi parroci La cerimonia in occasione della festa della Natività di Maria
A Picciano un olivo bianco per la Giornata del creato A Picciano un olivo bianco per la Giornata del creato “L’albero della Madonna” sarà piantato presso il santuario
"Papa Francesco a Matera il 25 settembre 2022" "Papa Francesco a Matera il 25 settembre 2022" Annuncio dell'Arcidiocesi dopo un'udienza con mons. Caiazzo
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.