Matera2019 entra nella short list
Matera2019 entra nella short list
Vita di città

Matera 2019, boom di Cv per il posto da Direttore Artistico

"Dimostrata l'attrattività di questa città" spiega Verri

Il Comitato per Matera2019 avrà a disposizione oltre 80 nomi tra i quali scegliere il Direttore Artistico che accompagnerà la candidatura della città dei Sassi a Capitale europea della Cultura per il 2019. La risposta, con il nome del prossimo professionista che accompagnerà la candidatura, è attesa per la prossima settimana.

In un momento nevralgico, verso la scelta della rappresentante italiana nella kermesse europea, che fa da grande attrattore turistico e intellettuale, la delicata scelta che spetterà alla commissione valutativa sarà comunque effettuata tra ampie possibilità. Non si è ancora a conoscenza delle personalità che hanno aderito al bando presentato dal Comitato Matera2019, e che scadeva nella serata di ieri, ma sicuramente il ventaglio di scelta è rappresentato da una vasta schiera di professionalità.

"Il gran numero di curricula giunti al Comitato ci soddisfa - spiega Paolo Verri, direttore del Comitato Matera2019 - Siamo molto contenti, ancora una volta Matera si è dimostrata attrattiva. Evidentemente l'attenzione nei confronti della città e della candidatura è altissima e questa ne è una nuova dimostrazione. Non conosciamo ancora chi sono i candidati, apriremo tutti i curriculum inviatici assieme alla commissione valutativa, non appena ci riuniremo la prossima settimana, ma ovviamente la speranza è quella di trovare il curricula giusto per portare valore aggiunto all'impegno sino ad ora messo in campo in questa competizione".

Una certezza c'è, è in aumento l'attenzione nei confronti della città e delle sue possibilità di giocarsi tutte le proprie carte per raggiungere l'ambito traguardo. "Aumenta il fermento è vero - continua Verri - Se si legge il bando e il dossier di candidatura c'è scritto a chiare lettere che bisogna lavorare per il territorio e con il territorio. E' quello che ci aspettiamo da chi sarà nominato direttore artistico della candidatura, affinché possa tirare fuori cosa c'è di meglio dal territorio, sia per quel che riguarda il locale, ma anche per reti lunghe, con un programma internazionale".

La volontà è quella di coinvolgere sempre più il territorio. "La nostra prima vittoria è stata proprio questa, aver dimostrato che il territorio crede in questo progetto, ma ora serve qualcosa in più, il massimo coinvolgimento di tutti. Il territorio deve essere pronto per suggerire cosa bisognerà fare, ma anche disponibile a recepire le proposte e portarle avanti insieme".
  • Matera 2019
Altri contenuti a tema
Prevenzione rischio idrogeologico, realizzato progetto “okkio all’acqua” Prevenzione rischio idrogeologico, realizzato progetto “okkio all’acqua” Idrometri nei torrenti sono stati installati dal Gruppo Volontari per l’Ambiente di Matera
Matera 2019 in audizione al Parlamento Europeo Matera 2019 in audizione al Parlamento Europeo La manager sviluppo e relazioni della Fondazione Matera Basilicata 2019, Rossella Tarantino, ricevuta dalla Commissione cultura e istruzione dell’Unione Europea
Lezione di scienza con Chris Ferrie Lezione di scienza con Chris Ferrie Il fisico e matematico canadese ideatore della fortunata serie di libri “Baby scienziati”
Braia: “Necessario proseguire le attività promozionali post Matera 2019” Braia: “Necessario proseguire le attività promozionali post Matera 2019” Il consigliere di Avanti Basilicata sollecita la Regione per iniziative culturali ed eventi
"Matera e la Basilicata crescono, ora guardare oltre il 2019" "Matera e la Basilicata crescono, ora guardare oltre il 2019" La richiesta al Governo del presidente lucano Bardi durante l'anteprima di Expo 2020 a Dubai
"Aliens Welcome": interventi di "Urban Art" alla stazione di Ferrandina "Aliens Welcome": interventi di "Urban Art" alla stazione di Ferrandina Un messaggio di apertura, accoglienza e di inclusione sociale per tutti
Matera 2019, danza inclusiva con attori abili e disabili Matera 2019, danza inclusiva con attori abili e disabili E' l'esito performativo del laboratorio condotto dalla compagnia inglese Stopgap Dance Company
"Matera Pride", la prima parata arcobaleno per la città dei Sassi "Matera Pride", la prima parata arcobaleno per la città dei Sassi Tra gli ospiti il cantante Marco Carta e la trans Elenoire Ferruzzi
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.