Festa della Bruna 2015, alle 23.30 lo strazzo del carro
Festa della Bruna 2015, alle 23.30 lo strazzo del carro
Vita di città

Nessun risarcimento a chi assalta il carro della Bruna e si fa male

Il Tribunale dà ragione al comitato

Chi assale il carro trionfale della Madonna della Bruna, nel giorno della festa patronale, lo fa a proprio rischio e pericolo. Ad affermare questo principio non sono bastati gli avvertimenti del comitato organizzatore della festa patronale e le raccomandazioni espresse dall'ordinanza del sindaco De Ruggieri, è stata necessaria una sentenza di un giudice.

Il tribunale civile di Matera, infatti, ha sancito in maniera definitiva il principio che, chi si fa male durante il tradizionale assalto al carro trionfale della Bruna, non ha diritto a risarcimento da parte degli organizzatori della Festa.

Una sentenza resasi necessaria dopo che un cittadino nel corso dell'assalto al carro avvenuto il 2 luglio 2012, ha fatto causa contro l'Associazione Maria SS. della Bruna e il Comune di Matera, pretendendo il risarcimento dei danni subiti in seguito ad un infortunio occorsogli nella concitazione della distruzione del carro. Una richiesta ritenuta non legittima dal Tribunale, con la condanna dello stesso a pagare le spese processuali.

A dare notizia della sentenza è stato il presidente del comitato, Mimì Andrisani che ha spiegato come il Tribunale, facendo proprie le argomentazioni difensive dell'associazione, dopo una puntuale ricostruzione delle dinamiche della Festa, ha stabilito che "l' assalto per tradizione deve avvenire nel centro della piazza e gli assalitori del carro, generalmente, scavalcando le transenne poste a protezione del percorso e della incolumità degli altri spettatori, oppure forzando il cordone delle Forze dell'Ordine cercano di salire sul carro mentre è ancora in movimento per strappare, appunto, i pezzi più significativi dello stesso".

Insomma, la situazione di pericolo nasce da una mancanza di osservazione delle regole che chi assale il carro deliberatamente vìola, consapevole del rischio a cui va incontro, in quelle fasi notoriamente concitate della festa.

Come accertato dal giudice che nella sentenza spiega come sia "indubitabile che l'infortunio occorso al ricorrente sia addebitabile alla sua stessa scelta, avventata e contraria a qualsiasi comportamento precauzionale".

Quindi, una sentenza per certi versi storica secondo il comitato organizzatore della festa che ribadisce come non ci sono pretese legittime da parte degli assalitori, e dunque -commenta sardonico Andrisani- "chi è causa del suo mal, pianga sé stesso".
  • Festa della Bruna
  • Carro monumentale
  • Carro trionfale
  • Carro trionfale 2016
Altri contenuti a tema
Madonna della Bruna, bilancio positivo per la festa Madonna della Bruna, bilancio positivo per la festa Il ringraziamento del sindaco De Ruggieri
Festa della Bruna, le parole del vescovo Festa della Bruna, le parole del vescovo Elogio della semplicità della processione dei pastori
Dietrofront: ora il luna park si fa Dietrofront: ora il luna park si fa Ridotto il numero di giostre. Quindi le condizioni di sicurezza adesso ci sono
Niente giostre per la festa della Bruna Niente giostre per la festa della Bruna "Sono troppe, manca sicurezza". Firmata ordinanza per sgombero delle aree
Madonna della Bruna: la festa più antica della città Madonna della Bruna: la festa più antica della città Le foto di Pietro Amendolara dell'edizione 2018 per rivivere i momenti salienti
Kingsley, un medico rifugiato partecipa al carro della Bruna Kingsley, un medico rifugiato partecipa al carro della Bruna Un progetto per Matera2019. Anche un laboratorio di comunità
Madonna della Bruna, ecco i vincitori di “Poeti in festa” Madonna della Bruna, ecco i vincitori di “Poeti in festa” Un concorso di poesia e fumetti legato alla festa. A maggio la consegna dei premi
Carro della Bruna, giudicati i bozzetti dei “non professionisti” Carro della Bruna, giudicati i bozzetti dei “non professionisti” La commissione si è espressa sui cinque lavori in gara premiando Andrea Sansone
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.