Municipio di Matera
Municipio di Matera
Enti locali

Opere pubbliche, nessun illecito per la nomina del dirigente

L'Amministrazione risponde alle accuse della minoranza

Non c'è stata nessuna violazione di legge nella nomina dell'ingegner Sante Lomurno a Dirigente del Settore Lavori Pubblici. A comunicarlo è il Comune di Matera in risposta all'interrogazione del consigliere di centro-sinistra Pietro Iacovone.

"A prescindere dalle risposte - si legge nella nota - su ciascuno dei rilievi segnalati nell'interrogazione con risposta scritta, che saranno fornite con le modalità specifiche richieste dalla materia, non può che rilevarsi che l'incarico (di cui all'art. 110 del Testo Unico degli Enti Locali) si configura come incarico fiduciario, conferito "previa selezione pubblica volta ad accertare, in capo ai soggetti interessati, il possesso di comprovata esperienza pluriennale e specifica professionalità sulle materie oggetto di incarico". Subito dopo la norma statale, fa espresso riferimento al regolamento comunale sull'ordinamento degli uffici e dei servizi. Ed è proprio in conformità al Regolamento dell'Organizzazione degli Uffici e dei Servizi del Comune di Matera che è stata eseguita la selezione".

"In particolare, l'avviso pubblico, nel paragrafo relativo alla "Valutazione e scelta dei candidati", precisava chiaramente che "La nomina del soggetto a cui verrà conferito l'incarico dirigenziale è operata dal Sindaco su proposta del Segretario Generale previa fase istruttoria effettuata dallo stesso. La valutazione delle candidature avverrà sulla scorta dei curricula e, se ritenuto necessario, di apposito colloquio con uno o più candidati, con l'intento di acquisire la professionalità ritenuta maggiormente idonea al perseguimento delle finalità di governo dell'Ente e alla realizzazione dei relativi programmi".

A tal proposito, si sottolinea che è la prima volta che si procede a selezione con tale formalità, previa presentazione dei curricula e dopo l'espletamento del colloquio, essendosi proceduto nel corso degli anni precedenti sulla base, forse, dell'esame comparativo (?) dei curricula. Quindi, ai sensi del Regolamento Comunale, la selezione è avvenuta come da procedura prevista, e cioè dalla Commissione Selezionatrice (nel caso di specie, costituita in forma monocratica dal Segretario Generale) che, dopo aver esaminato comparativamente i curricula pervenuti, ha indicato una rosa di candidati per il successivo colloquio avvenuto alla presenza del Sindaco e del Segretario Generale stesso.

Del tutto estraneo, quindi, il riferimento all'art. 35 del Decreto Legislativo 165/2001, che disciplina l'accesso alla dirigenza a tempo indeterminato nel pubblico impiego. Il Consigliere interrogante, peraltro veterano e anche già Assessore in precedenti consiliature, avrebbe dovuto spolverare le proprie conoscenze attraverso una lettura, pur molto sommaria, dell'art. 34 del Regolamento Comunale di Organizzazione degli Uffici e dei Servizi, consultabile comodamente sul sito. Dopo di che, avrebbe dovuto procedere ad un esame comparativo delle procedure seguite ora ed in un recente passato, allorchè gli incarichi erano conferiti in assenza di alcun colloquio.

Infine, quanto all'ultimo riferimento al superamento della quota massima del 30% degli incarichi dirigenziali, è noto che è stato già assunto l'atto di programmazione del fabbisogno di personale per il triennio 2015/2017 (Del. G.C. n. 294 dell'11/08/2015 e n. 327 dell'11/09/2015), con cui, consapevoli dei limiti prescritti dalla normativa vigente nella materia, si è stabilito di coprire gli ulteriori due posti dirigenziali vacanti in pianta organica attraverso il ricorso alla mobilità per uno, e, per l'altro, attraverso altra assunzione a tempo determinato ex art. 110 del TUEL. Da tutto quanto innanzi chiarito, gli atti compiuti risultano legittimi e trasparenti. Questo non si può dire di quelli analoghi compiuti dai precedenti governi municipali, di cui ha fatto anche parte il consigliere Pietro Iacovone".
  • Comune di Matera
  • Opere pubbliche
Altri contenuti a tema
A Matera posta una targa per Alcide De Gasperi A Matera posta una targa per Alcide De Gasperi Una cerimonia che unisce il Trentino alla città dei Sassi
Contributo libri di testo, via alle domande Contributo libri di testo, via alle domande Il Comune ha attivato il servizio online di ricezione. Anche per gli ausili ai dislessici
Il Comune mette a dimora 860 nuovi alberi Il Comune mette a dimora 860 nuovi alberi Uno per ogni nato. Iniziativa per rinverdire i rioni della città
Regolamento sponsorizzazione, il Comune incontra operatori economici Regolamento sponsorizzazione, il Comune incontra operatori economici Illustrate le norme ai rappresentanti degli imprenditori
"Bando Periferie", l’amministrazione comunale gioca d’anticipo "Bando Periferie", l’amministrazione comunale gioca d’anticipo Avviata le gare per sette progetti di riqualificazione della città
Comune: regolamento sponsorizzazioni è vantaggioso Comune: regolamento sponsorizzazioni è vantaggioso Verrà presentato in un incontro pubblico
"Trasporto metropolitano si farà, nessun problema tra FAL e Comune" "Trasporto metropolitano si farà, nessun problema tra FAL e Comune" Conferenza stampa per fare il punto della situazione sul servizio ferroviario
Stazione di servizio Q8, trovata l’intesa Stazione di servizio Q8, trovata l’intesa La Giunta comunale approva lo schema dell’atto transattivo
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.