Matera
Matera
Enti locali

Patrimonio culturale, accordo tra Comune e Ministero

Firmata intesa con la Direzione nazionale per i musei

Il Comune di Matera e la Direzione generale dei musei hanno firmato un accordo per la valorizzazione e la fruizione dei beni culturali del territorio di rilevante interesse storico, artistico e monumentale. L'intesa è stata firmata questa mattina al Comune dal sindaco Domenico Bennardi e dal direttore generale dei musei Massimo Osanna.

Il documento fissa gli impegni reciproci per la gestione del nuovo museo demoetnoantropologico (Dea), in fase di ultimazione nei Sassi di Matera, con la possibilità di ampliare l'intesa ad altri siti di interesse e rilievo storico della città. L'accordo prevede le migliori condizioni di fruizione del patrimonio culturale pubblico, mediante un sistema di valorizzazione e tutela stabile e strutturata, anche con metodi di gestione innovativa che coinvolgano altri soggetti pubblici.

Le parti hanno stabilito di costituire un comitato per l'attuazione che sarà composto dallo stesso sindaco, dalla direttrice del Museo nazionale di Matera Annamaria Mauro e da un'altra persona da selezionare in base a spiccata professionalità in ambito culturale. ''Sono molto soddisfatto di questo accordo - ha commentato Bennardi - è motivo d'orgoglio per la capitale europea della cultura, collaborare direttamente con il Ministero nella gestione e valorizzazione dei siti di interesse storico, artistico e monumentale''. Il primo compito del comitato tecnico sarà la redazione dello statuto della fondazione, che ''in tempi stretti andrà a gestire ed orientare i contenuti dell'accordo, dopo una necessaria interlocuzione con il Ministero della cultura".
  • Beni culturali
Altri contenuti a tema
Gestire il patrimonio culturale attraverso una fondazione Gestire il patrimonio culturale attraverso una fondazione Questa la proposta lanciata dal sindaco Bennardi
Tutela del patrimonio culturale, recuperate tante opere trafugate Tutela del patrimonio culturale, recuperate tante opere trafugate L'attività dei carabinieri in Basilicata e in Puglia
Sparisce il Polo museale della Basilicata Sparisce il Polo museale della Basilicata Con la riforma del Governo. Protestano il sindaco e il presidente della Regione
Cooperazione internazionale, Matera riferimento per beni culturali Cooperazione internazionale, Matera riferimento per beni culturali La città dei Sassi diventa partner dell’Agenzia Italiana per lo sviluppo (Aics)
Quadrilatero culturale  per far grande Matera Quadrilatero culturale  per far grande Matera Nasce Acamm: il Sistema dei Musei e dei Beni Culturali
1 Master in "Progettazione e comunicazione per i Patrimoni culturali" Master in "Progettazione e comunicazione per i Patrimoni culturali" Le lezioni partiranno a Gennaio 2017
Affidamenti diretti per le chiese rupestri riaperte al pubblico Affidamenti diretti per le chiese rupestri riaperte al pubblico Ancora nessuna programmazione nella gestione dell'offerta turistica
Matera non è una città per turisti Matera non è una città per turisti Chiusi nuovamente il Convicinio di Sant'Antonio, Santa Barbara e Santa Maria de Armenis
© 2001-2023 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.