triciclo elettrico Poste Italiane
triciclo elettrico Poste Italiane
Territorio

Poste Italiane, mezzi ecologici per Matera e provincia

L’azienda conferma la sua vocazione green

Poste Italiane rafforza la flotta green e continua a viaggiare ad energia pulita anche in provincia di Matera. Sono 13 i mezzi ecologici in forza nei due Centri di Distribuzione del territorio che ogni giorno servono i 31 Comuni della provincia per un totale di quasi 200.000 abitanti, oltre 82mila famiglie e 5.185 esercizi commerciali. Nuove 11 automobili metano/gpl e 2 nuovi motocicli elettrici a tre ruote rendono ecologica, agevole e sicura la consegna dei pacchi e della corrispondenza.

I nuovi tricicli sono alimentati elettricamente al 100%, hanno una potenza di 4 kW che garantisce una velocità massima di 45km/h, in linea con i limiti imposti dal codice della strada nei centri abitati e sono dotati di un'autonomia energetica di circa 60 km, tale da permettere ai portalettere di consegnare la corrispondenza e i pacchi giornalieri con una sola ricarica.

La particolare conformazione del veicolo a tre ruote, inoltre, ne aumenta la stabilità e la sicurezza per il conducente e permette l'installazione di uno speciale baule che aumenta la quantità di pacchi e lettere trasportabili: fino a 270 litri, contro i 76 dei motocicli tradizionali, caratteristica ancora più importante visto il costante aumento dei pacchi da consegnare grazie allo sviluppo importante dell'e-commerce.

Il rinnovo della flotta aziendale con l'obiettivo di ridurre del 40% le emissioni inquinanti, è parte del programma di "dieci impegni" per i Comuni Italiani con meno di 5.000 abitanti promosso dall'Amministratore Delegato Matteo Del Fante in occasione dell'incontro con i "Sindaci d'Italia" lo scorso ottobre a Roma, ed è coerente con la presenza capillare di Poste Italiane sul territorio, con l'attenzione che da sempre l'Azienda riserva alle comunità locali e alle aree meno densamente popolate. L'effettiva realizzazione di tali impegni è consultabile sul portale web www.posteitaliane.it/piccoli-comuni.

"Ogni giorno abbiamo circa 33.500 mezzi che girano per il paese – ha dichiarato Matteo Del Fante – per cui abbiamo molto a cuore il tema della sostenibilità. Ci siamo dati l'obiettivo di ridurre di circa il 40% le emissioni entro il 2022 passando da circa l'11% di mezzi green ad oltre il 50%. Anche i nostri nuovi Centri di Recapito, come quelli di Bologna e Cazzago Brabbia – ha concluso Del Fante – sono pensati e realizzati in base a standard energetici di altissimo livello".

Il piano "green" di Poste Italiane è in linea con l'ESG – il piano d'azione in materia di sostenibilità ambientale e sociale approvato dal Consiglio di Amministrazione ad agosto 2018.
  • Poste italiane
Altri contenuti a tema
Poste Italiane, informazioni utili sul ritiro della pensione Poste Italiane, informazioni utili sul ritiro della pensione in 14 uffici postali della provincia si può prenotare il turno tramite WhatsApp
Un veicolo elettrico per consegnare la posta nel centro cittadino Un veicolo elettrico per consegnare la posta nel centro cittadino Nuovo arrivato in casa Poste Italiane
Indetto uno sciopero generale per il 4 novembre 2016 Indetto uno sciopero generale per il 4 novembre 2016 La protesta riguarda il personale docente, sanitario e degli uffici postali
Poste Italiane premia due uffici postali di Matera Poste Italiane premia due uffici postali di Matera Impeccabile il lavoro svolto e l'assistenza ai clienti
Postamat, graduale ritorno alla normalità Postamat, graduale ritorno alla normalità Aumentati i sistemi di sicurezza
Poste italiane riattiva il servizio bancomat nelle ore serali Poste italiane riattiva il servizio bancomat nelle ore serali Buone notizie per gli utenti di Puglia e Basilicata
Poste La Martella, la comunità del borgo denuncia disagi Poste La Martella, la comunità del borgo denuncia disagi Spazi angusti e mancanza di privacy all’interno dello sportello
Poste italiane sospende il servizio Bancomat, nuova interrogazione di Ventricelli Poste italiane sospende il servizio Bancomat, nuova interrogazione di Ventricelli La deputata chiede l'intervento dei ministeri
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.