Matera
Matera
Eventi e cultura

Presentato il programma di Matera2019, 300 eventi in 48 settimane

I commenti e le dichiarazioni di autorità e imprese

Trecento eventi in 48 settimane di programmazione. Questi due numeri sono l'estrema sintesi del vasto programma di Matera2019 nell'anno in cui sarà capitale europea della cultura. Il lancio si è tenuto ieri in una conferenza pubblica presso il conservatorio "Duni" di Matera. Un giorno scelto perché coincide con una data storica, quella del 21 settembre, e anche con la festa di Radio Rai3 che ieri ha registrato il trionfo di Max Gazzé al parco del castello Tramontano.

Ecco i commenti e le dichiarazioni delle autorità e delle imprese.

MINISTRO BONISOLI. ''Matera2019 è un'opportunità che non possiamo perdere. Dobbiamo avere delle ambizioni altissime e ragionare per i prossimi venti anni, perché per me Matera2019 è Matera2039. Matera deve diventare un luogo di cultura dove chiunque arrivi, anche se non conosce il programma, sa che troverà sicuramente qualcosa che lo lascerà molto sorpreso e gratificato''. Così il ministro ai beni e alle attività culturali, Alfredo Bonisoli, nella conferenza di lancio del programma della capitale europea della cultura del prossimo anno a Matera. ''E' un'occasione unica per Matera e non solo, per un territorio molto più vasto - ha aggiunto - anche per sostituire uno sviluppo industriale che oggi ha il fiato corto e utilizzare la cultura come una delle maggiori leve economiche per generare nuova occupazione. Ci auguriamo che il flusso di immigrazione vada al contrario e che qui arrivino giovani d'Italia e d'Europa''. Per quanto riguarda i rapporti con le autorità locali e con la Fondazione il ministro ha specificato che il suo sarà un ruolo con una triplice funzione. La prima è di ''stimolo'' a fare sempre meglio per il programma (definito ''perfettibile'' dal ministro), la seconda è di ''raccordo'' per rafforzare il dialogo con le categorie come ad esempio nel coinvolgimento degli operatori economici che lavorano nei settori dell'accoglienza e di ricettività mentre la terza funzione è quella di ''raccolta di disponibilità che arrivano da tutta l'Italia'' per arricchire ulteriormente l'offerta culturale.

SINDACO DE RUGGIERI. "E' una giornata importante - ha detto il sindaco Raffaello De Ruggieri – perché oggi si comincia a trasformare una visione in un'azione. Questa città ha sempre vissuto il presente non come continuità del passato ma come anticipazione del futuro. E' il motivo che ci ha spinto ad immaginare che Matera potesse diventare da attraente ad attrattiva in campo non solo culturale ma anche imprenditoriale. Qui, tra questi luoghi, si può passare dal concetto di industria pesante a quello di industria pensante, perché il lievito di cui si è nutrita questa città è la capacità di produrre sempre nuova storia. Quello che stiamo cercando di fare è di non fermarci a contemplare il ruolo che ha raggiunto Matera ma di utilizzare il 2019 come punto d'avvio per il futuro".

CONFINDUSTRIA. "Accompagnare e sostenere la crescita economica, sociale e culturale di Matera, affinché la sfida della Capitale europea della Cultura possa essere colta appieno, facendo in modo che l'incredibile bacino di opportunità legate a questo appuntamento determini condizioni di sviluppo duraturo per tutto il territorio, che vadano ben oltre il 2019. E' questo il ruolo che Confindustria Basilicata e le sue imprese associate hanno inteso svolgere fin dalle prime fasi della candidatura della Città dei Sassi alla prestigiosa nomina e che continuano a portare avanti nelle piena consapevolezza della irripetibile occasione che questo evento rappresenta per la regione, per il Mezzogiorno e, più in generale, per tutto il Paese". Così afferma Confindustria Basilicata in una nota.
  • Confindustria Basilicata
  • Raffaello De Ruggieri
  • Matera2019
  • alberto bonisoli
Altri contenuti a tema
Matera 2019, ospiti internazionali in città Matera 2019, ospiti internazionali in città Delegazioni in visita per lo sviluppo dei progetti di Matera 2019
Matera2019, inizia il conto alla rovescia: un anno dai grandi numeri Matera2019, inizia il conto alla rovescia: un anno dai grandi numeri Illustrato il programma culturale. Presente il ministro alla cultura Bonisoli
Max Gazzè in concerto al castello Tramontano Max Gazzè in concerto al castello Tramontano MateRadio entra nel vivo con il concerto dell’artista romano
Sviluppo urbano, il Comune progetta un "central park" Sviluppo urbano, il Comune progetta un "central park" Approvato documento per investimenti strategici. In tutto 40 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione
Infrastrutture per Matera2019, torna ministro per il Sud Lezzi Infrastrutture per Matera2019, torna ministro per il Sud Lezzi Terza missione istituzionale per il monitoraggio dei lavori in corso
De Ruggieri ha azzerato la giunta comunale De Ruggieri ha azzerato la giunta comunale Annunciata a breve la composizione del nuovo esecutivo. Chiusa la verifica con il PD
Matera2019 e opere pubbliche, tornano i ministri Lezzi e Bonisoli Matera2019 e opere pubbliche, tornano i ministri Lezzi e Bonisoli Nuova visita degli esponenti 5 Stelle del Governo. E a Roma presentato programma di capitale europea della cultura
Potenziamento della connessione nelle scuole: la parola ad Acito e De Ruggieri Potenziamento della connessione nelle scuole: la parola ad Acito e De Ruggieri Ecco quanto dichiarato nell'incontro con i dirigenti scolastici
© 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.