tribunale matera
tribunale matera
Cronaca

Scandalo sanità: interrogati Quinto e Benedetto

Domani tocca a Pittella. E arrivano gli ispettori del Ministero

Sono iniziati ieri nel pomeriggio i primi interrogatori di garanzia per gli indagati nella inchiesta sulla sanità lucana.

Il primo a rispondere alle domande del Gip è stato il Commissario straordinario dell'Azienda sanitaria di Matera, Pietro Quinto. L'interrogatorio del manager è durato circa tre ore nelle quali Quinto ha risposto alle contestazioni fattegli dal gip, Angela Rosa Nettis, sulle raccomandazioni e i concorsi truccati nella sanità lucana.
Dopo è toccato al direttore amministrativo dell'Asm, Maria Benedetto.

Domani, invece, sarà la volta del Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella.
Intanto, il Ministro della Salute, Giulia Grillo, ha deciso di inviare degli ispettori in Basilicata. Una decisione che viene dopo aver riunito l'unità di crisi del Ministero.
Il pool di ispettori si fermerà nella regione oggi e domani.

Lo scopo della squadra di esperti del Ministero della Salute composta dai rappresentanti del ministero, dell'Agenas, dell'Iss e dei Nas, " è di accertare se, e in quale misura, in conseguenza delle vicende giudiziarie che stanno interessando alcune strutture sanitarie della Regione, siano stati commessi reati contro la Pubblica amministrazione e impedimenti nell'erogazione dei servizi sanitari ai cittadini"– dicono da Roma.
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.