Scuola chiusa
Scuola chiusa
Scuola e Lavoro

Scuole via Cappelluti, edifici non agibili

Alunni trasferiti da lunedì in sedi temporanee per garantire l’attività didattica

Dopo le verifiche dei tecnici, arriva la conferma. Gli edifici scolastici di via Cappelluti necessitano di interventi per mettere in sicurezza il solaio, per cui la sede della scuola primaria e della secondaria di primo grado dell'Istituto didattico "Minozzi-Festa" dovrà rimanere chiusa fino a quando non si procederà all'esecuzione dei lavori.

Questo quanto deciso dal Sindaco Raffaello De Ruggieri, dopo aver ascoltato la relazione tecnica sullo stato delle due strutture.

Le lezioni didattiche pertanto sono sospese fino a sabato 10 novembre. Poi da lunedì le attività potranno ricominciare nelle sedi temporanee che sono state individuate per ospitare gli alunni della "Minozzi Festa".

In questi giorni si lavorerà per garantire per lo spostamento degli arredi nelle nuove aule. Aule che l'amministrazione comunale ha reperito presso altri edifici scolastici.

Nello specifico, la classi della scuola secondaria saranno ospitate nella sede centrale della scuola Nicola Festa. La 1° A della scuola primaria continuerà la sua attività in un'aula della scuola Materna di via Cappelluti, mentre le altre 6 classi disporranno temporaneamente e tassativamente fino al 30 giugno 2019 dell'immobile destinato ad asilo nido situato in via Gramsci.

Struttura, quest'ultima, che non cambierà destinazione d'uso, ma verrà momentaneamente utilizzata. Infatti, l'immobile di via Gramsci dovrà essere tassativamente sgomberato entro giugno 2019 per consentire l'utilizzo della struttura destinata ad ospitare un asilo nido comunale.

"In questo senso, bisogna evidenziare che il bando in corso per l'individuazione del soggetto gestore dell'asilo nido non è stato sospeso ma va regolarmente avanti. Nei prossimi giorni saranno aperte le buste con le offerte e si procederà come da prassi nell'assegnazione della gara per la gestione dell'immobile", sottolinea l'assessore all'Istruzione, Marilena Antonicelli.

"E' bene chiarire che non esistono situazioni di allarme per la condizione strutturale dei due edifici. I tecnici hanno valutato e effettuato rilievi sul solaio e hanno ritenuto che, per consentire ulteriori approfondimenti strumentali propedeutici all'individuazione degli interventi di ristrutturazione da realizzare, fosse necessario sgomberare i due edifici", spiega il vice sindaco Giuseppe Tragni.

"Abbiamo individuato - aggiunge Antonicelli - degli spazi disponibili per ospitare i bambini delle due scuole fino a quando non potranno rientrare nei plessi oggetto di riqualificazione".
  • Ordinanza comunale
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Guasto ad impianto, ordinanza di chiusura per scuola in via Lazazzera Guasto ad impianto, ordinanza di chiusura per scuola in via Lazazzera Per il plesso della primaria e dell'infanzia
Niente scuola a Matera il 19 gennaio Niente scuola a Matera il 19 gennaio Ordinanza del sindaco con cui sospende le attività didattiche
Situazione verso la normalità, riaprono le scuole a Matera Situazione verso la normalità, riaprono le scuole a Matera Già accesi gli impianti di riscaldamento
Capodanno Rai e marcia della pace, numerosi divieti per le auto Capodanno Rai e marcia della pace, numerosi divieti per le auto Due ordinanze della Polizia locale
A Matera i botti sono vietati per un mese A Matera i botti sono vietati per un mese Un'ordinanza del sindaco per evitare incidenti sul territorio comunale
Abusivismo nel settore turistico, multate due false guide Abusivismo nel settore turistico, multate due false guide Hanno violato l'ordinanza conunale
Da casa del boss a centro polifunzionale Da casa del boss a centro polifunzionale Approvato il Pon legalità che restituirà alla città uno spazio destinato ai giovani per promuovere legalità e cultura
Iniziato anno scolastico in Basilicata. A Matera incertezza per il liceo "Duni" Iniziato anno scolastico in Basilicata. A Matera incertezza per il liceo "Duni" Scuola chiusa per inagibilità ma mancano disposizioni sulla nuova sede in cui tenere le attività
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.