Lavoro e impresa
Lavoro e impresa
Territorio

Uil Basilicata: "Ogni vanno vanno via 3000 giovani della Basilicata"

Il sindacato in allarme dopo gli ultimi dati demografici

"Il rapporto della Fondazione Migrantes ci riconsegna l'emergenza prioritaria da affrontare se vogliamo tenere in vita la Basilicata. Senza una strategia di sviluppo e occupazione, specie dei giovani, di recupero dei centri storici, di attrazione dei borghi rurali non sarà certo la ripartizione ai piccoli comuni lucani delle risorse del Fondo unico per le autonomie locali (Fual), decisa nelle ultime ore, ad arginare la fuga dalla Basilicata". Lo afferma il segretario regionale della Uil Basilicata, Vincenzo Tortorelli, dopo gli ultimi dati sull'ulteriore riduzione demografica nella regione.

"Le previsioni demografiche dell'Istat per la Basilicata del 2050 sono allarmanti - sottolinea - la popolazione si ridurrà ad un terzo dei residenti della città di Milano. Non c'è più tempo da perdere e non abbiamo più tempo per leggere rapporti e previsioni demografiche. Dobbiamo parlare con quei giovani che fanno il biglietto di sola andata, costretti a scegliere tra aspirazioni e realtà occupazionali. Ogni anno oltre 3mila giovani abbandonano la Basilicata per motivi di studio o lavoro. Ragazze e ragazzi che davanti al loro cammino trovano ostacoli spesso insormontabili, fatti di precarietà di lavoro e di vita che li portano a vedere un futuro solamente andando via dalla loro regione". La Uil propone "una snella ed efficace gestione unitaria dei servizi principali dei Comuni'', per ''rendere possibile il miglioramento dei servizi ai cittadini e contestualmente consentire alle amministrazioni comunali di superare la nota carenza di risorse finanziarie sempre minori ed inadeguate a dare risposte alle comunità locali''. A tal proposito, secondo Tortorelli, un modello virtuoso è l'Unione lucana del Lagonegrese che ''è andata anche oltre le funzioni amministrative ordinarie ponendosi obiettivi che riguardano programmi Ue e Pnrr, attività della stazione unica appaltante, del Suap, della digitalizzazione, che sono le sfide per i Comuni negli anni a venire".
  • UIL Basilicata
  • censimento popolazione
Altri contenuti a tema
Basilicata, popolazione continua a ridursi Basilicata, popolazione continua a ridursi Una tendenza inarrestabile: trasferimenti all'estero e in altre regioni
Proteste degli studenti, solidarietà del sindacato Proteste degli studenti, solidarietà del sindacato La Uil sostiene le manifestazioni sorte per i due ragazzi morti negli stage
Censimento della popolazione porta a porta Censimento della popolazione porta a porta Le raccomandazioni da Palazzo di Città
Sindacati: a Matera morto Delicio, fondatore della Uil Sindacati: a Matera morto Delicio, fondatore della Uil Cordoglio dell'organizzazione sindacale
Basilicata, smisurato incremento dei voucher nei primi cinque mesi del 2016 Basilicata, smisurato incremento dei voucher nei primi cinque mesi del 2016 Lo comunica la Uil sulla base dei dati dell’Osservatorio Inps
Imu e Tasi 2016, oggi scade il pagamento per il primo acconto Imu e Tasi 2016, oggi scade il pagamento per il primo acconto I dati del rapporto Uil sulla spesa complessiva nei capoluoghi lucani
Tutelare i lavoratori vittime di mobbing Tutelare i lavoratori vittime di mobbing Uil lancia l'allarme: Vigilare sul mondo del lavoro
Basilicata, resta alta l’incidenza mortalità sul lavoro Basilicata, resta alta l’incidenza mortalità sul lavoro La Rslt-Uil lucana: “L’indice si attesta al 33,3 contro la media nazionale del 12,6”
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.