Eustachio Follia (foto Facebook)
Eustachio Follia (foto Facebook)
Politica

Volt: rilanciare l'artigianato con le Zes

Zone economiche speciali possono creare nuove opportunità

Riceviamo e pubblichiamo un intervento di Eustachio Follia, di Volt.

"Nella Basilicata in via di estinzione, insieme agli abitanti scompaiono anche i negozi e le botteghe. Negli ultimi 10 anni sono scomparsi 2000 artigiani su 14.000: - 14%! nel solco di una tendenza che è simile in tutta Italia. Con gli artigiani, si dissolvono tradizioni secolari ed esperienze preziose. Stanno scomparendo falegnami, restauratori, fabbri, calzolai, ma anche riparatori di elettrodomestici, orologiai e ricamatrici. E' il prezzo dell'usa e getta. Stiamo gettando via non solo oggetti, ma anche professioni che erano arte e storia della società e che hanno disegnato le nostre città. Per contro, bisogna anche dire che ci sono settori artigiani che stanno vivendo una fase di espansione, come quelli legati al benessere e all'informatica.

Con le botteghe e i negozi di vicinato che chiudono diventano più grigie anche le strade e le città. E invece, l'artigianato in Italia, e soprattutto in Basilicata per le sue peculiarità, può vivere una nuova stagione grazie alla cosiddetta orange economy e alla Zes. Che cos'è una zes? Zona economica speciale, un'area geograficamente delimitata con incentivi specifici per le attività commerciali e produttive: esenzioni fiscali e semplificazioni amministrative. La Basilicata rientra nella Zes Jonica, che comprende Puglia e Basilicata.

I modelli di Zes sperimentati a livello internazionale attraverso l'introduzione di agevolazioni e incentivi per la cosiddetta orange economy, hanno dimostrato che nell'era della rivoluzione digitale e dell'economia della conoscenza, la cultura rappresenta l'infrastruttura strategica intorno alla quale costruire politiche lo sviluppo. Il territorio lucano può vantare un primato fatto di patrimonio storico, archeologico e culturale, difficile da insidiare e che pertanto costituisce un vantaggio competitivo fondamentale nel capitalismo culturale: il territorio e il genius loci conferiscono ad ogni prodotto una storia, una caratteristica specifica, un senso che non possono essere imitati in altri mercati. La Zes deve essere l'occasione per riconoscere e valorizzare anche l'artigianato, comprenderne che esso rappresenta posti di lavoro, impatto economico, con ricadute positive anche in termini di coesione sociale, di rigenerazione urbana, di turismo e di investimenti.
  • Volt Matera
Altri contenuti a tema
Follia candidato alla Regione. Prima manifestazione sulla sanità Follia candidato alla Regione. Prima manifestazione sulla sanità A Matera presidio davanti all'ospedale il 25 e il 26 novembre
Matera Pride: Volt presenta storie di lavoro Matera Pride: Volt presenta storie di lavoro Approfondimento sui diritti della comunità Lgbtq+
Fuoco amico nella maggioranza, l'attacco di Volt Fuoco amico nella maggioranza, l'attacco di Volt Contestate le scelte su sport, turismo e concorsi
Innovazione e digitale: Volt subito all'attacco della nuova giunta Innovazione e digitale: Volt subito all'attacco della nuova giunta Contestata la decisione di Cotugno di rinviare due manifestazioni
Giunta Bennardi, settembre mese di rimpasto? Giunta Bennardi, settembre mese di rimpasto? “Campo Democratico” chiede strada nell’esecutivo
Casino (Forza Italia): “Volt implode” Casino (Forza Italia): “Volt implode” Per il passaggio al gruppo misto di tre consiglieri
Fondazione Matera 2019, Oliva nuovo direttore Fondazione Matera 2019, Oliva nuovo direttore I saluti del sindaco e di Volt
Volt Matera, lanciata la “caccia ai tesori dimenticati" Volt Matera, lanciata la “caccia ai tesori dimenticati" Iniziativa del movimento politico per censire le opere incompiute della città
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.