Incontro in Comune con tifosi del Matera
Incontro in Comune con tifosi del Matera
Calcio

Il calcio si è fermato sulle polemiche

E' bagarre tra patron, sindaco e gestori dello stadio

Botta e risposta tra il patron del Matera Calcio, Saverio Columella e il sindaco di Matera, Salvatore Adduce.

Entrambi con una conferenza stampa convocata all'ultimo minuto o quasi, a distanza di 24 ore l'uno dall'altro, il proprietario della formazione biancazzurra e il primo cittadino si sono scontrati sulla questione stadio e non solo. Strutture di allenamento, gestione dell'impianto, settore giovanile e tanti altri i temi all'ordine del giorno.

Columella si è detto stufo di aspettare, e ha dichiarato di voler lasciare la squadra nelle mani del sindaco: "Sono stanco di essere preso in giro, non so dove far allenare la squadra dal 31 luglio. L'unica decisione che posso prendere al momento è quella di consegnare la squadra nelle mani del sindaco. Non ce l'ho con lui e con nessun altro, ma ho bisogno di risposte concrete, ho una prima squadra tra i professionisti e un settore giovanile di 100 ragazzi da portare avanti, ma non so dove".

Il primo cittadino, invece, assicura ancora piena disponibilità. "Siamo, come sempre, a completa disposizione. Non saprei gestire una squadra di calcio, e credo di aver espresso tutto il mio compiacimento e la mia grande considerazione per il lavoro svolto da Columella, che ha gettato il cuore oltre l'ostacolo e ottenuto un grande successo nella passata stagione. Ma ci sono dei tempi da rispettare. Per lo stadio, i lavori proseguono, mentre per La Martella, che avevamo individuato come possibile campo di allenamento, al momento non ci sono i 700mila euro necessari per la riqualificazione. Però, restiamo a disposizione del Matera per il pagamento di altre strutture dove allenarsi, come il Gaetano Scirea o il comunale di Santeramo, o altre soluzioni ancora che sarà il patron a doverci indicare".

I problemi come la gestione dello stadio, per esempio, non possono essere risolti immediatamente, e il sindaco Adduce lo ha ribadito dinanzi ad una folta platea. Praticamente tutti i tifosi e affezionati del Matera, che erano ieri alla conferenza di Columella si sono spostati al sesto piano del Comune per sentire il sindaco. Con il project financing approvato in Consiglio comunale ci vorranno tra i 12 ed i 24 mesi prima di procedere con il bando per la gestione. Intanto, almeno la prima squadra potrà ovviamente allenarsi al XXI Settembre "Franco Salerno".

Intanto, la trama della querelle si infittisce. Anche la società che gestisce lo stadio, tirata nel calderone delle polemiche (anche se spesso richiamata come disponibile dal patron, che comunque preferirebbe avere una gestione completa della "zona calcio" dello stadio), dice la sua. "La Fc Matera Srl è molto dispiaciuta nel constatare che da parte della società Matera Calcio Srl da circa due anni vi è un continuo attacco mediatico riguardo a presunte difficoltà a livello logistico o di intralcio nella gestione giornaliera della squadra. È giusto precisare che aldilà dei media tra il Patron Columella e la Fc Matera Srl è un rapporto collaborativo e soprattutto vi è una disponibilità da parte dei gestori totale. Vogliamo inoltre dire basta a questa inutile querelle, perché siamo dell'idea che dove ve ne fosse bisogno i panni sporchi si lavano in casa e non in piazza". Questi alcuni passaggi del comunicato diramato.

Si ferma così nuovamente l'ingranaggio, attendendo nuovi sviluppi.
  • Salvatore Adduce
  • Matera calcio
  • Saverio Columella
Altri contenuti a tema
Ex patron del Matera calcio Columella arrestato ad Altamura Ex patron del Matera calcio Columella arrestato ad Altamura Per il fallimento della società Tradeco
Perrino incalza ancora sulla Fondazione, Adduce non ci sta Perrino incalza ancora sulla Fondazione, Adduce non ci sta "Devo chiamare i Carabinieri", è la risposta del presidente dell'ente
Bucate le gomme dell’auto di Salvatore Adduce Bucate le gomme dell’auto di Salvatore Adduce Solidarietà dei Dem per il capogruppo. Pd: “Atto intimidatorio da parte di balordi”
Nessuno calcia il pallone materano Nessuno calcia il pallone materano Fallito il tentativo di iscrizione alla serie D, addio sogni di gloria
Calcio a Matera, ancora nulla di fatto Calcio a Matera, ancora nulla di fatto Manca poco allo scadere dei termini per l’iscrizione alla serie D
1 Calcio: il Matera gioca il jolly altamurano, i tempi stringono Calcio: il Matera gioca il jolly altamurano, i tempi stringono Contattato Michele Maggi. Lui dice: "Sì al sostegno ma da solo non scendo in campo"
"Calcio Matera. Pronti a valutare proposte” "Calcio Matera. Pronti a valutare proposte” Dopo l'esito negativo del bando, il Comune non si arrende. Le dichiarazioni dell'assessore Tragni
Salvare il calcio a Matera, il Comune gioca l'ultima carta Salvare il calcio a Matera, il Comune gioca l'ultima carta Un bando per società sportive per il titolo di serie D
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.