festival Nessuno resti fuori
festival Nessuno resti fuori
Evento

Nuovo appuntamento con il festival “Nessuno resti fuori”

martedì 21 luglio 2020 fino a domenica 26 luglio
Il covid non ferma il festival "Nessuno resti Fuori". Una manifestazione che negli anni ha coinvolto diversi quartieri della città in attività laboratoriali, spettacoli e incontri di approfondimento. Quest'anno a causa dell'emergenza sanitaria il festival avrà un format diverso. Infatti, alla location del Borgo La Martella, che avrebbe dovuto ospitare l'edizione 2020 della manifestazione, gli organizzatori hanno preferito sostituire una versione itinerante che attraversa diversi luoghi della città.
Il tema scelto per questa edizione sono gli spazi: "gli spazi pubblici, gli spazi chiusi, gli spazi aperti, gli spazi inutilizzati, gli spazi utili alla crescita culturale e sociale di una città"- spiegano gli organizzatori. E tra questo in particolare i teatri.
E proprio per questo motivo il festival in programma dal 21 al 26 luglio inizierà dal piazzale del Cine -Teatro Duni (via Roma), per poi terminare in Piazza Montegrappa, dove si trova il teatro Quaroni, passando per Piazza Scacchiera nel Rione Pini, il piazzale del Cine-Teatro Kennedy in via Cappuccini, la pineta del Brancaccio a Serra Rifusa e la sala Pasolini al centro commerciale Il Circo.
Tra gli appuntamento del cartellone realizzato dall'Iac, Centro Arti Integrate, c'è il 21 luglio la proiezione di "Matera Città Aperta", il documentario realizzato da Kiana Tajammol; il 22 luglio, invece, ci saranno tre spettacoli per bambini: "C'era una volta Galileo", "Parole e Sassi" e "Una nave tra i palazzi".
Il 23 luglio spazio alla musica per i più giovani con "Palco Aperto", concerto realizzato dai gruppi emergenti della città; Mentre il 24, nella Pineta Serra Rifusa, è la volta dello spettacolo a tema sociale "Sammarzano".
Ultimi appuntamenti con questa edizione del festival "Nessuno resti fuori" sono in programma il 25 luglio con il teatro di "Storia di un uomo e della suo ombra" e in ultima serata, il 26 luglio, con la produzione teatrale di IAC "Marathon des Sables".

"Ma oltre agli spettacoli, abbiamo pensato a dei veri e propri laboratori di comunità chiamati "Noi siamo la città", momenti di conoscenza e approfondimento in relazione agli spazi che ci ospiteranno"- spiegano dall'Iac. "Sono incontri aperti a tutti i cittadini e le cittadine, momenti di confronto aperto sui temi della cittadinanza e dell'abitare gli spazi in cui proveremo a ragionare su cosa vuol dire essere cittadini, rivendicando la funzione degli spazi pubblici, che nella città di Matera non mancano ma che molto spesso sono chiusi o inaccessibili"- concludono dal Centro Arti Integrate.
Insomma, il covid non ferma il festival "Nessuno resti fuori" che anche quest'anno animerà le serate dei materani.








  • IAC
Prossimi eventi a Matera
Mostra “Lapis in Fabula” di Laurenzia Crescenzo alla Chiesa di Sant’Antonio Abate al Sasso Barisano Fino al 5 dicembre Mostra “Lapis in Fabula” di Laurenzia Crescenzo alla Chiesa di Sant’Antonio Abate al Sasso Barisano
"La persistenza degli opposti", la grande mostra dedicata a Salvador Dalì - Fino al 30 novembre Fino al 30 novembre "La persistenza degli opposti", la grande mostra dedicata a Salvador Dalì - Fino al 30 novembre
“Ritorno al Passato- Matera 1920”: un percorso esperienziale Oggi “Ritorno al Passato- Matera 1920”: un percorso esperienziale
E quindi uscimmo a riveder le stelle”, serata finale lun 10 agosto E quindi uscimmo a riveder le stelle”, serata finale
Altri contenuti a tema
Festival “Nessuno Resti Fuori”, vetrina per artisti indipendenti Festival “Nessuno Resti Fuori”, vetrina per artisti indipendenti Una nuova sezione del concorso aggiunta dagli organizzatori
“Extra/ordinario”: è il teatro il nuovo linguaggio della scuola “Extra/ordinario”: è il teatro il nuovo linguaggio della scuola Un progetto che vede impegnata la scuola primaria Don Milani
Trekking Falco Naumanni presenta le escursioni 2016 Trekking Falco Naumanni presenta le escursioni 2016 In programma anche un trekking itinerante dalla Murgia al Pollino
Matera rivive la morte del Conte Tramontano Matera rivive la morte del Conte Tramontano Grande affluenza agli eventi di rievocazione storica 500 anni dopo l'uccisione
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.