Convicinio di Sant'Antonio
Convicinio di Sant'Antonio
Vita di città

Al via lavori riqualificazione circuito chiese rupestri

Un cantiere lungo 242 giorni

Interventi negli ambienti ipogei, pulizia delle facciate, restauro dei portoni lignei, delle inferriate, rifacimento delle pavimentazioni e adeguamento degli impianti elettrici.
Queste le opere previste dall'azione che riguarderà le chiese rupestri di Santa Barbara, Convicinio di Sant'Antonio, Santa Maria de' Armenis e Cappuccino vecchio, il cui inizio è previsto lunedì 6 febbraio e che avrà durata di 242 giorni.

"Le azioni avranno carattere conservativo e non invasivo", spiega l'assessore ai Lavori pubblici Michele Casino.

I lavori saranno effettuati dalla Scalzani Costruzioni srl per un importo di 488.099,05 euro. L'intero progetto è di 1 milione di euro, finanziati da fondi Fsc (Fondi di Sciluppo e Coesione). Nel quadro economico, inoltre, è previsto il restauro degli affreschi per una somma pari a 100 mila euro.
Progettisti dell'intervento sono l'architetto Francesco Paolo Domenichiello e l'ingegnere Domenico Agatiello. Responsabile Unico del Procedimento è l'architetto Nunzio Paolicelli; i lavori saranno diretti dall'architetto Pino Gandi. Il coordinatore della Sicurezza in fase di esecuzione sarà l'ingegnere Biagio Ferrara.

L'intervento più ampio riguarderà la chiesa di Santa Barbara e il Convicinio di S. Antonio. Di seguito si interverrà sulla chiesa di S. Maria de' Armenis e su quella del Cappuccino.
"Come accaduto con i percorsi pedonali – spiega l'assessore ai Lavori pubblici, Michele Casino – anche il circuito delle chiese rupestri richiede interventi ad hoc che ne garantiscano la fruizione da parte delle migliaia di cittadini che li visitano. Il lavoro che verrà svolto nei prossimi otto mesi si concentrerà su aspetti fondamentali del patrimonio inestimabile che è rappresentato dalle nostre chiese rupestri".
  • Riqualificazione
  • Chiese rupestri
Altri contenuti a tema
Restauri finiti in due luoghi storici, presto di nuovo fruibili Restauri finiti in due luoghi storici, presto di nuovo fruibili Chiesa di Santa Maria de Armeniis ed ex convento di Santa Lucia-Sant'Agata
Chiesa rupestre Santa Barbara: necessario il restauro degli affreschi Chiesa rupestre Santa Barbara: necessario il restauro degli affreschi Individuata la ditta che eseguirà i lavori per l'importo di 39.183,05 euro oltre IVA
Consegnati i lavori per la riqualificazione dei percorsi di accesso ai siti turistici dei Sassi Consegnati i lavori per la riqualificazione dei percorsi di accesso ai siti turistici dei Sassi Interviene l'Assessore ai Lavori Pubblici Michele Casino
Un progetto sperimentale per tre chiese rupestri di Matera Un progetto sperimentale per tre chiese rupestri di Matera Verrà anche testata l'efficacia di nuove tecnologie di prodotti non nocivi per la salute umana, a basso impatto ambientale
Avviati i lavori di riqualificazione degli stabili nei quartieri San Giacomo e Piccianello Avviati i lavori di riqualificazione degli stabili nei quartieri San Giacomo e Piccianello Il consigliere Scarola interroga l’assessore Cangelli e l’assessore alle politiche sociali
Visita assistita dei siti rupestri Convicinio di Sant'Antonio Chiesa di Santa Maria de Armenis e Santa Barbara Visita assistita dei siti rupestri Convicinio di Sant'Antonio Chiesa di Santa Maria de Armenis e Santa Barbara Fissate date, orari e costi del servizio
Al via la riqualificazione del circuito urbano delle chiese rupestri Al via la riqualificazione del circuito urbano delle chiese rupestri Interessate Santa Barbara, Convicinio San Antonio, Santa Maria dè Armenis, e Cappuccino vecchio
Scuola G. Pascoli, al via la riqualificazione Scuola G. Pascoli, al via la riqualificazione Aggiudicati lavori per la realizzazione di nuove aule e l’adeguamento di alcuni locali
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.