merenda-nell-oliveta-andora
merenda-nell-oliveta-andora
Vita di città

Anche Matera nel circuito delle città dell'olio

Partecipa all'iniziativa "Merenda nell'oliveta"

L'Associazione Nazionale Città dell'Olio organizza dal 30 aprile al 10 Giugno 2022 l'iniziativa "Merenda nell'Oliveta" già alla II^ edizione 2022. L'evento è finalizzato per la promozione del paesaggio e del territorio olivicolo nonché sviluppare il turismo dell'olio, atteso che, il Comune di Matera già aderisce all'Associazione Nazionale Città dell'Olio. L'Associazione ha richiesto all'Amministrazione di Matera l'adesione a questa iniziativa con un investimento minimo a copertura delle spese di 300 euro. Adesione avvenuta in una delibera di giunta firmata oggi.

L'obiettivo - commenta il Sindaco Bennardi - è quello di ampliare l'offerta delle iniziative collegate al tema del turismo dell'olio e della degustazione dell'olio extra vergine di oliva e dei prodotti tipici, della cultura e della tradizione legate al territorio. Non solo, "Merenda nell'Oliveta" consente di far vivere ai partecipanti, compresi naturalmente anche i residenti, un'esperienza del paesaggio olivicolo e dell'ambiente in maniera "stanziale", da soli o in compagnia, trascorrendo una giornata all'aria aperta immersi nel paesaggio olivicolo per far riscoprire il valore della convivialità e dello stare insieme alla scoperta di luoghi suggestivi e meno conosciuti. L'impegno di questa amministrazione è puntare sulle nostre eccellenze agroalimentari, la triade più volte citata di olio, vino e pane, anche attraverso questi circuiti e reti nazionali in cui Matera deve inserirsi sempre di più. Siamo convinti che il turismo enogastronomico contribuisca e non poco alla destagionalizzazione dei flussi turistici in città. Un ringraziamento all'associazione Slow Food di Matera partner del progetto.

Matera ha un proprio oliveto comunale - ricorda l'assessore all'ambiente Digilio - che intendiamo valorizzare anche attraverso la sinergia con il privato, come l'associazione Slow Food di Matera a cui abbiamo chiesto una collaborazione e un coinvolgimento volontario. L'olio rappresenta una dei nostri prodotti di punta, anche della provincia, una nicchia di appassionati in numero crescente che possono generare coinvolgimento, socialità, e attrattiva a favore delle politiche dell'agroalimentare di cui ho delega.

L'Associazione Nazionale Città dell'Olio, in quanto ente capofila oltre che segreteria organizzativa del progetto, fornirà alle città aderenti il format grafico dell'evento, l'assistenza per la redazione del programma locale, un ufficio stampa nazionale, un sito internet dedicato www.cittadellolio.it e www.merendanelloliveta.it dell'Associazione, profili social dedicati, mentre, resta a carico di ogni Amministrazione comunale coinvolta l'organizzazione dell'iniziativa nella propria città attraverso le azioni ritenute più opportune individuando una o più date nell'arco temporale dal 30 aprile al 10 giugno 2022. La realizzazione della manifestazione avrà luogo per il tramite del Coordinatore delle Città dell'Olio Regionale della Basilicata. Considerata l'importanza del progetto, questo Comune, intende aderire all'iniziativa nei termini proposta progettuale predisposta dall'Associazione Nazionale Città dell'Olio, ivi compreso il riconoscimento di un contributo straordinario per le spese di iscrizione all'evento. Nelle prossime giornate saranno definiti meglio date e orari per la merenda dell'oliveta anche a Matera.
  • Olivicoltura
  • Comitato regionale olivicolo
  • Olio d'oliva
Altri contenuti a tema
Musei dell'olio, premiato il frantoio ipogeo Musei dell'olio, premiato il frantoio ipogeo Concorso nazionale della rete delle città dell'olio
Matera tra le finaliste nel concorso nazionale Turismo dell'Olio Matera tra le finaliste nel concorso nazionale Turismo dell'Olio Bennardi: “Sono felice per questo obiettivo raggiunto. Un plauso al progetto Moom”
Bennardi incontra il presidente delle città dell’olio Bennardi incontra il presidente delle città dell’olio Opportunità per turismo e sviluppo innovativo
Traguardo raggiunto, l'Olio lucano è Igp Traguardo raggiunto, l'Olio lucano è Igp L'indicazione geografica protetta è ufficialmente iscritta dall'Unione europea
Olio Lucano Igp ad un passo dal marchio europeo Olio Lucano Igp ad un passo dal marchio europeo Il disciplinare di produzione pubblicato sulla gazzetta ufficiale comunitaria
Agricoltura, prorogate le scadenze per tutti i settori Agricoltura, prorogate le scadenze per tutti i settori Decisione della Conferenza Stato - Regioni
Olio, un premio alle eccellenze lucane Olio, un premio alle eccellenze lucane Entro il 31 gennaio i produttori possono presentano le candidature
Olio Lucano Igp, parere favorevole dal Ministero Olio Lucano Igp, parere favorevole dal Ministero Un marchio di origine che vale per tutta la regione
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.