sede Comune di Matera
sede Comune di Matera
Vita di città

Rifiuti, associazioni dei consumatori scrivono a Bennardi

Adiconsum, Adoc e Federconsumatori chiedono incontro urgente

A poche ore dall'entrata in funzione del nuovo sistema di raccolta dei rifiuti a Matera, le associazioni che difendono i consumatori chiedono urgentemente un incontro al sindaco Bennardi per discutere delle criticità che tale sistema rappresenta per i consumatori, oltre che per discutere della proposta lanciata anche alle passate amministrazioni circa la creazione di una delega assessorile specifica che si occupi delle politiche per i consumatori e gli utenti, oltre che di una voce di bilancio che crei un capitolo spese delle "politiche per i consumatori".

L'Adiconsum, l'Adoc e la Federconsumatori di Matera hanno deciso di rivolgersi al primo cittadino per manifestare le numerose lamentele provenienti dalla comunità materana in merito alla raccolta differenziata, che- come dicono le associazioni in difesa dei consumatori- "crea difficoltà, disservizi, disagi alla popolazione materana e in particolar modo alla fasce più deboli, ai disabili e agli anziani".

Un incontro necessario ed improcrastinabile -secondo Adiconsum, l'Adoc e la Federconsumatori- vista l'importanza dei temi che potrebbero comportare gravi disagi sociali. Secondo quanto sostenuto dalle organizzazioni a difesa dei consumatori, per ciò che concerne la questione dei rifiuti, sarebbe necessario un abbassamento delle tariffe con "forme più flessibili di raccolta" e con la promozione di campagne d'informazione che disincentivino l'abbandono dei sacchetti.

"Per la raccolta dei rifiuti si propone che siano i cittadini a essere pagati per consegnare correttamente i rifiuti differenziati e non viceversa, prevedendo cassonetti esterni e cittadini dotati di tessera per cui, a ogni conferimento differenziato, si ottenga uno sconto sulla Tari"- dicono. Ma non si tratta solo di parlare dei rifiuti.

Le questioni sul tavolo della discussione sono tante e di importanza rilevante. Infatti, le tre associazioni dei consumatori chiedono al sindaco di potersi confrontare non solo sulla questione dei rifiuti, ma anche su altre questioni di carattere generale che riguardano i consumatori. Infatti, si chiede al Comune un impegno a promuovere progetti di educazione al consumo responsabile, coinvolgendo le scuole su temi come sana alimentazione, biologico nelle mense, ma anche microcredito, "per aiutare le famiglie a una corretta gestione delle spesa familiare".

Altro tema caldo quello delle multe, delle strisce blu e dei parcheggi: "da strumenti per la sicurezza stradale, le multe si trasformano in mezzi per rimpinguare le casse dell'Ente mentre servono maggiori campagne educative"- dicono dalle associazioni dei consumatori, sottolineando come in molte zone i parcheggi a pagamento sono saturi, e le iniziative di scoraggiamento all'uso dell'auto sono fallite. "Occorre pensare a politiche alternative per incentivare l'uso del trasporto pubblico e per istituire parcheggi custoditi per le biciclette". Si chiede anche di abbassare le rette per i servizi di infanzia e sul trasporto locale, ma in generale si chiede una revisione delle tariffe di competenza comunale.

Nel focus di Adiconsum, l'Adoc e la Federconsumatori anche la lotta al gioco d'azzardo, carta dei servizi del trasporto pubblico ed incentivazione dell'uso della rete informatica per il disbrigo burocratico. Insomma, tanta carne a cuocere, per creare le basi di un proficuo confronto con la pubblica amministrazione locale.
  • Adiconsum
  • Federconsumatori
Altri contenuti a tema
Troppe multe, associazioni consumatori sul piede di guerra Troppe multe, associazioni consumatori sul piede di guerra Per Ztl, sosta a pagamento e parcheggi all'ospedale
1 Autovelox SS 7: nonostante le sentenze è ancora in funzione Autovelox SS 7: nonostante le sentenze è ancora in funzione Denuncia dell’Adicosum che invita il Comune di Pomarico a rimuovere l’apparecchio
Pane più caro, Adiconsum sul piede di guerra Pane più caro, Adiconsum sul piede di guerra Associazione ritiene ingiustificato l'aumento di prezzo
Associazioni consumatori lanciano proposte ai candidati Associazioni consumatori lanciano proposte ai candidati L’Adiconsum, l'Adoc e la Federconsumatori chiedono un confronto con il prossimo governo della città
"Sospendere nuove modalità di raccolta differenziata" "Sospendere nuove modalità di raccolta differenziata" La richiesta è di Adiconsum e Ferderconsumatori. Chiesto incontro al sindaco
Raccolta differenziata, associazioni consumatori su piede di guerra Raccolta differenziata, associazioni consumatori su piede di guerra Chiesto un incontro al sindaco De Ruggieri
Autovelox SS7, il sindaco Mancini risponde all’Adiconsum Autovelox SS7, il sindaco Mancini risponde all’Adiconsum Il primo cittadino di Pomarico non ci sta e conferma la legittimità dei rilevatori di velocità
Autovelox SS 7 a Pomarico, accolto ricorso di un automobilista Autovelox SS 7 a Pomarico, accolto ricorso di un automobilista Annullata una multa da giudice di pace. Soddisfazione di Adiconsum
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.