Vito Bardi e Raffaello De Ruggieri
Vito Bardi e Raffaello De Ruggieri
Enti locali

Bardi: "Matera2019 è un successo dell'intera Basilicata"

E nel messaggio di auguri ai lucani il presidente augura "maggiore ottimismo"

''Il mio impegno per il 2020 è quello di continuare ad essere vicino a tutti voi. Ai giovani che credono in questa terra, alle famiglie, ai nostri anziani, che sono insieme memoria e tradizione della nostra terra. E a tutti quanti voi voglio augurare un sereno 2020. E faccio mia la perorazione della Conferenza episcopale Lucana: mettiamo da parte le nostre paure e guardiamo al futuro con maggiore ottimismo''. Così il presidente della Regione Basilicata Vito Bardi in un messaggio augurale ai lucani. Traccia un primo bilancio a otto mesi dal suo insediamento.

''Abbiamo iniziato un percorso che alla fine di questi cinque anni porterà ad una Basilicata nuova e diversa. Migliore di quella che il centro sinistra ci ha lasciato'', sottolinea il governatore lucano di centrodestra nel suo lungo messaggio in cui elenca le attività svolte nei vari settori: dagli accordi con Total per il giacimento petrolifero Tempa Rossa alle politiche per il lavoro e quelle di sviluppo con Fiat Chrysler. ''Il tasso di disoccupazione specialmente quello giovanile è ancora troppo alto'', sottolinea Bardi. Inoltre ''rimangono aperti tanti tavoli di crisi aziendali, frutto di scelte imprenditoriali che hanno fatto danni alla nostra economia e al nostro tessuto sociale. Da parte nostra - sottolinea - ce la metteremo tutta perché nessuno rimanga indietro ma su questi temi c'è bisogno di ragionare anche con il Governo nazionale con il quale abbiamo, nel corso di questi mesi, buone relazioni''.

La riorganizzazione dell'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente, la sburocratizzazione dell'apparato regionale e il miglioramento infrastrutturale sono alcune delle altre priorità indicate dal governatore. Inevitabile, inoltre, un riferimento all'anno importante per Matera.

''L'anno che sta per chiudersi - dice Bardi - è anche l'anno che ha visto Matera capitale europea della cultura. Un successo per l'intera Regione a cui ha contribuito l'intera comunità lucana. Un successo che deve continuare coinvolgendo tutti e 131 Comuni e puntando a costruire percorsi turistici che, partendo da Matera, coinvolgano l'intera Basilicata. Sono sempre più convinto che la creazione di un brand aiuti a migliorare le politiche turistiche della nostra regione. E su questo lavoreremo nei prossimi mesi''.
  • Matera2019
  • Vito Bardi
Altri contenuti a tema
Acito perde l'assessorato e il posto in Consiglio Acito perde l'assessorato e il posto in Consiglio Soltanto due settimane in carica nella giunta regionale
La giunta regionale cambia di nuovo La giunta regionale cambia di nuovo Bardi accontenta Fratelli d'Italia. E ora malumori in Forza Italia
In consiglio regionale una mozione di sfiducia a Bardi In consiglio regionale una mozione di sfiducia a Bardi Presentato da Movimento 5 stelle e Pd
L'ex assessore Leone lascia la maggioranza L'ex assessore Leone lascia la maggioranza Deluso per la mancata conferma nella giunta regionale
Nominata la giunta regionale, Acito assessore all'ambiente Nominata la giunta regionale, Acito assessore all'ambiente Il presidente Vito Bardi ha formato il nuovo esecutivo
Crisi alla Regione, scintille tra Lega e Bardi Crisi alla Regione, scintille tra Lega e Bardi Un battibecco a suon di comunicati dopo azzeramento della giunta
Crisi non si sblocca, Bardi azzera la giunta regionale Crisi non si sblocca, Bardi azzera la giunta regionale Le sue comunicazioni in una conferenza stampa
Bardi: "Nessun privilegio per i tamponi, ero obbligato a farli" Bardi: "Nessun privilegio per i tamponi, ero obbligato a farli" Il governatore interviene sul caso sollevato dopo l'inchiesta di Potenza
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.