Banconote
Banconote
Territorio

Contraffazione e abusivismo, Confartigianato lancia l’allarme

“Danni in Basilicata per 80-100 milioni di euro annui”

L'associazione di categoria degli artigiani lucani lancia l'allarme sulla contraffazione e l'abusivismo nel proprio settore, ma non molla come recita un suo slogan: "Nessun passo indietro, nessun cedimento nella difesa del patrimonio manifatturiero italiano".

Entrando nel merito, il richiamo di Confartigianato Basilicata evidenzia i danni per gli artigiani lucani che è quantificabile tra gli 80 e i 100 milioni euro l'anno. Dati di Confartigianato alla mano, ad essere colpiti sono soprattutto le piccole imprese che lavorano per committenti e marchi nazionali. Negli ultimi 5 anni le imprese artigiane sono state decimate, con una perdita di 7.052 aziende, pari ad un calo del 9,9%. Soltanto nell'ultimo anno le imprese artigiane di questi settori 'invasi' dai falsi sono diminuite del 2,1%. Le più colpite sono state le imprese del Molise, calate negli ultimi 5 anni del 27,3%, seguite da quelle della Puglia ( -24,3%), della Sicilia (-19,1%), della Basilicata (-18,7%) e della Sardegna (-17,9%).

"Un fenomeno criminale di dimensioni globali come la contraffazione – avverte Antonio Miele, presidente Confartigianato Basilicata – va combattuto con armi globali e non solo a livello europeo, internazionale e nazionale. L'azione repressiva, la collaborazione tra le forze dell'ordine di tutti i Paesi, devono essere accompagnate da attività di prevenzione e da iniziative legislative a tutela dell'origine e della qualità dei prodotti, a cominciare dall'approvazione di una regolamentazione europea, come quella sul 'made in', che obblighi a indicare l'origine dei prodotti e garantirne la piena tracciabilità. Ma bisogna anche intensificare le attività di formazione e informazione alle imprese a ai consumatori sui danni provocati dalla contraffazione, sulla difesa della proprietà intellettuale e industriale, sulla tutela del made in Italy. E ci aspettiamo azioni significative in difesa del made in Basilicata anche dal Governo Regionale".

Rivolgendo lo sguardo oltre i confini nazionali, "la multinazionale del 'falso' – sottolinea la Confartigianato - fattura 200 miliardi l'anno in tutto il mondo, ma la cifra è destinata a crescere del 74,5% in dieci anni, in linea con la dinamica del commercio internazionale. La contraffazione è un 'affare' di dimensioni globali che in Italia 'vale' 6.924 milioni, pari allo 0,45% del Pil. Il nostro Paese è il primo in Europa per quantità di merce sequestrata: tra il 2008 e il 2013 si sono registrati 99.748 sequestri per 334,5 milioni di pezzi contraffatti del valore complessivo di 3.789 milioni. Secondo il rapporto di Confartigianato, infatti, i settori più esposti alla contraffazione sono quelli del tessile, abbigliamento, calzature, occhialeria, cosmetici, giocattoli che rappresentano l'89,2% dei valore delle merci sequestrate tra il 2008 e il 2013".
  • Abusivismo
  • Artigianato
  • Confartigianato
Altri contenuti a tema
Inattività giovanile under 30, Matera tra le peggiori d’Italia Inattività giovanile under 30, Matera tra le peggiori d’Italia Il dato diffuso dalla Confartigianato in un documento sul lavoro
Confartigianato: a Natale regalare artigianato materano Confartigianato: a Natale regalare artigianato materano La proposta per salvare un settore colpito dall'emergenza
Bando per il “Quartiere degli artieri” Bando per il “Quartiere degli artieri” Pubblicato l’avviso per la concessione di immobili comunali da destinare ad attività artigianali
Multati tre commercianti ambulanti non autorizzati Multati tre commercianti ambulanti non autorizzati Controlli della Polizia locale contro l'abusivismo
'Percorsi Accoglienti' per rilanciare il territorio 'Percorsi Accoglienti' per rilanciare il territorio Proposta di Confartigianato in linea con il progetto di rilancio turistico del ministro
Sostenere l’artigianato artistico Sostenere l’artigianato artistico L’appello della Confartigianato per un settore tra i più colpiti dal lockdown
Flash mob di parrucchieri ed estetisti Flash mob di parrucchieri ed estetisti Confartigianato: "Protesta per chiedere di anticipare la riapertura"
Associazioni di categoria contro l'amministrazione comunale Associazioni di categoria contro l'amministrazione comunale Duro atto di accusa: l'operato è stato giudicato "fallimentare"
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.