Mascherina di protezione. <span>Foto Ministero della salute</span>
Mascherina di protezione. Foto Ministero della salute
Enti locali

Coronavirus: obbligo di mascherina all'aperto in Basilicata

Ordinanza del presidente della Regione Bardi dopo aumento dei casi

Da oggi obbligo di mascherina all'aperto in Basilicata. Lo prevede l'ordinanza n. 35 firmata dal presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

L'uso della mascherina è obbligatorio anche nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, compresi i mezzi di trasporto, e negli spazi di pertinenza dei luoghi e dei locali aperti al pubblico.

Ne sono esclusi i bambini al di sotto dei sei anni, le persone con forme di disabilità non compatibili con le mascherine e chi pratica attività motoria e sportiva. L'ordinanza è pubblicata sul Bur speciale n. 85 del 2 ottobre 2020 e sul sito istituzionale della Giunta Regionale.

La misura è stata presa dal governatore lucano per limitare la diffusione del contagio in Basilicata, in considerazione dell'aumento dei casi. Al momenti ci sono 13 persone ricoverate negli ospedali lucani (7 a Potenza e 6 a Matera). In pochi giorni sono morte cinque donne anziane, tutte ospiti di una casa di riposo, diventata un focolaio di infezione.

Testo dell'ordinanza
  • Art. 1 (Disposizioni urgenti di contenimento e gestione dell'emergenza sanitaria da COVID-!9) 1. All'articolo 1, comma 1, dell'ordinanza 7 settembre 2020, n. 33, la lett. c) è sostituita dalla seguente: "c) è fatto obbligo sull'intero territorio regionale di usare protezioni delle vie respiratorie anche all'aperto, nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto, e comunque negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico. Non sono soggetti a detto obbligo i bambini al di sotto dei sei anni, i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l'uso delle mascherine ovvero i soggetti che interagiscono con i predetti. L'obbligo è escluso, altresì, durante l'esercizio di attività motoria o sportiva."
  • Art. 2 (Disposizioni finali) 1. Per quanto non espressamente disciplinato dalla presente ordinanza trovano applicazione le disposizioni del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 7 settembre 2020, nonché le disposizioni contenute nelle ordinanze del Ministro della salute del 12 agosto e 16 agosto 2020. 2. La presente ordinanza è comunicata, ai sensi e per gli effetti dell'articolo 1, comma 16, del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2020, n. 74 al Ministro della salute ed è trasmessa ai Prefetti della Regione Basilicata e all'ANCI Basilicata per il successivo invio ai Comuni della Regione. 3.Avverso la presente ordinanza è ammesso ricorso giurisdizionale innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale nel termine di giorni sessanta dalla comunicazione, ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato entro il termine di giorni centoventi. 4. Salvo che il fatto non costituisca più grave reato, il mancato rispetto delle misure di contenimento di cui al presente provvedimento è punito ai sensi e per gli effetti dell'articolo 2 del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2020, n. 74 con la sanzione amministrativa di cui all'articolo 4, comma 1 del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2020 n. 35 (pagamento di una somma da euro 400 a euro 1.000). Nei casi in cui la violazione sia commessa nell'esercizio di un'attività di impresa, si applica altresì la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell'esercizio o dell'attività da 5 a 30 giorni. Ai sensi di quanto disposto dall'articolo 4, comma 5, del citato decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2020, n. 35, in caso di reiterata violazione del presente provvedimento la sanzione amministrativa è raddoppiata e quella accessoria è applicata nella misura massima. 5. Le disposizioni della presente ordinanza si applicano dalla data del 2 ottobre 2020 e sono efficaci fino all'adozione di un successivo decreto del Presidente del Consiglio dei ministri ai sensi dell'articolo 2, comma 1, del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito con modificazioni dalla legge 22 maggio 2020, n. 35, salvo ulteriori prescrizioni che dovessero rendersi necessarie in relazione all'andamento della situazione epidemiologica sul territorio, ai sensi e per gli effetti dell'articolo 1, comma 16, terzo periodo, del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2020, n. 74. 6. La presente ordinanza è pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata e sul sito istituzionale della Giunta Regionale.
  • Emergenza Coronavirus - Covid19
Altri contenuti a tema
Coronavirus: aumentano i ricoverati all'ospedale di Matera Coronavirus: aumentano i ricoverati all'ospedale di Matera Aggiornamento del bollettino sanitario della Basilicata
Non è ancora pronto ospedale da campo donato dal Qatar Non è ancora pronto ospedale da campo donato dal Qatar La struttura è stata allestita ma è vuota
Coronavirus: sale ancora il numero dei  positivi Coronavirus: sale ancora il numero dei positivi Altri casi a Matera. In Basilicata raggiunti valori elevati
Contributi agli universitari fuori sede, pubblicate le graduatorie Contributi agli universitari fuori sede, pubblicate le graduatorie Ammessi 1733 per il sostegno agli affitti durante lockdown. Ma gli esclusi sono 2300
Coronavirus: altri 15 casi di contagio a Matera Coronavirus: altri 15 casi di contagio a Matera Persone in isolamento domiciliare. In ospedale i ricoverati sono 5
Aumentano i contagi Covid-19, annullato comizio di Bennardi Aumentano i contagi Covid-19, annullato comizio di Bennardi Per evitare un possibile assembramento
Coronavirus: a Matera aumentano i casi Coronavirus: a Matera aumentano i casi Tredici in un solo giorno. In ospedale 5 i ricoverati
Comune di Matera chiuso per caso di positività al Covid-19 Comune di Matera chiuso per caso di positività al Covid-19 Ordinanza del sindaco Domenico Bennardi
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.