Discarica La Martella
Discarica La Martella
Territorio

Durissima accusa dell’eurodeputato Pedicini (M5S)

In Basilicata sono 23 le discariche irregolari

Piernicola Pedicini - Eurodeputato del M5S, Coordinatore della Commissione ambiente e sanità comunica che la Commissione europea ha deferito l'Italia alla Corte di giustizia dell'Unione europea per la mancata bonifica o chiusura di altre 44 discariche che costituiscono un grave rischio per la salute umana e l'ambiente.

Le discariche non a norma si trovano 23 in Basilicata, 11 in Abruzzo, 5 in Puglia, 2 in Campania e 3 in Friuli Venezia-Giulia. Secondo le informazioni ufficiali fornite dalla Commissione europea, i comuni lucani e le località dove sono state individuate le discariche irregolari sono le seguenti: Atella (Loc. Cafaro); Avigliano (Loc. Serre Le Brecce); Corleto Perticara (Loc. Tempa Masone); Ferrandina (Loc. Venita); Genzano di Lucania (Loc. Matinella); Latronico (Loc. Torre); Lauria (Loc. Carpineto); Maratea (Loc. Montescuro); Marsico Nuovo (Loc. Galaino); Matera (Loc. La Martella); Moliterno (Loc. Tempa La Guarella); Pescopagano (Loc. Domacchia); Potenza (Loc. Montegrosso-Pallareta; Rapolla (Loc. Albero in Piano); Rionero in Vulture (Loc. Ventaruolo); Roccanova (Loc. Serre); Salandra (Loc. Piano del Governo); San Mauro Forte (Loc. Priati); Sant'Angelo Le Fratte (Loc. Farisi); Senise (Loc. Palomabara); Tito (Loc. Aia dei Monaci); Tito (Loc. Valle del Forno).

Questo nuovo procedimento si aggiunge a due condanne già inflitte all'Italia dalla Corte di Giustizia nel 2007 per circa 300 discariche irregolari e nel dicembre 2014 per 198 discariche. La Corte di Giustizia ha quindi già condannato il nostro Paese al pagamento di una multa complessiva di 42 milioni di euro all'anno. In più, secondo la sentenza di condanna, si sarebbe dovuto versare una penalità semestrale per i ritardi nelle mancate bonifiche, a partire da un importo iniziale di 42 milioni e 800mila euro.

Delle 198 discariche del dicembre 2014 a giugno 2016 ne restavano da sanare 155, ora sono circa 100. Di questo passo ci vorranno ancora anni per mettersi in regola. Va considerato, inoltre, che ogni giorno se ne scoprono altre. Rispetto alle sanzioni già pagate dall'Italia, va detto che il sottosegretario per le Politiche e gli Affari europei, Sandro Gozi, alcune settimane fa, ha dichiarato che, al 21 marzo 2017, il nostro Paese ha versato alla Ue ben 329 milioni di euro. Di questi, ben 141 milioni di euro per la sentenza "discariche abusive" e circa 270 milioni per sanzioni relative ad altri danni ambientali.
  • Discarica la martella
Altri contenuti a tema
Discariche lucane: la Regione finanzia 14,55 mln di euro Discariche lucane: la Regione finanzia 14,55 mln di euro L'assessore regionale Petrantuono sollecita l'Amministrazione di Matera a definire gli interventi per il sito di La Martella
Gestione dei rifiuti della discarica di La Martella: ecco la soluzione Gestione dei rifiuti della discarica di La Martella: ecco la soluzione Si pone così un punto fermo all'annosa questione
Il Comune di Matera fa il punto sulla Discarica di La Martella Il Comune di Matera fa il punto sulla Discarica di La Martella Obiettivo primario dell'amministrazione: rispetto assoluto dell’ambiente
Discarica di La Martella: chiudere definitivamente o continuare la gestione? Discarica di La Martella: chiudere definitivamente o continuare la gestione? Il Movimento 5 Stelle Matera pretende chiarezza da parte del Governissimo
Discarica di La Martella: il Movimento 5 Stelle ne chiede la bonifica e chiusura Discarica di La Martella: il Movimento 5 Stelle ne chiede la bonifica e chiusura La nota del portavoce pentastellato Antonio Materdomini
Situazione preoccupante per la discarica “La Martella” Situazione preoccupante per la discarica “La Martella” Allarme inquinamento secondo le analisi svolte dall’Arpab
Problemi di autosmaltimento del sovrabbanco della Discarica Comunale di La Martella Problemi di autosmaltimento del sovrabbanco della Discarica Comunale di La Martella Il consigliere Trombetta fa i conti al Comune: si dovrà sostenere un nuovo esborso di oltre € 1 ML
Uso acque La Martella, “divieto atteso da tempo” Uso acque La Martella, “divieto atteso da tempo” Il consigliere regionale Perrino (M5S) commenta l’ordinanza del Comune di Matera
© 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.