Protocollo intesa Petra - Matera
Protocollo intesa Petra - Matera
Turismo

Siglato un protocollo d’intesa tra Matera e la città giordana di Petra

La firma è avvenuta nel corso della BIT di Milano 2018

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
È stato sottoscritto nei giorni scorsi presso lo stand della Giordania alla Bit di Milano, il Protocollo d'intesa tra la Fondazione Matera Basilicata 2019, il Jordan Tourism Board (l'Ente del Turismo della Giordania) e la Petra Authority finalizzato alla promozione congiunta di Matera e Petra nelle rispettive nazioni in vista delle celebrazioni di Matera capitale europea della cultura per il 2019.

Con questo protocollo, la Fondazione Matera Basilicata 2019 e il Jordan Tourism Board, insieme alla Petra Authority, intendono promuovere la conoscenza dei valori storici, culturali, artistici e turistici di Matera e Petra con iniziative volte alla produzione di progetti in grado di attrarre vasto pubblico e media nazionali e internazionali. La prima attività congiunta sarà la realizzazione del progetto fotografico MATER(i)A P(i)ETRA a firma del fotografo, regista e scrittore Carlos Solito che mira a raccontare Matera e Petra, due luoghi tanto simili ma anche differenti attraverso scatti che ne immortalino la reciproca essenza.

A firmare il protocollo d'intesa sono stati il Direttore della Fondazione Matera Basilicata 2019, Paolo Verri, e il Direttore del Jordan Tourism Board, Adel al Razzaq Al Arabiyat. Il documento sarà sottoscritto anche dalla Petra Authority.

«Dopo Rosario, in Argentina, e Tunisi in Tunisia, anche Petra e la Giordania entrano nella rete delle 52 città e territori partner di Matera 2019 - sottolinea il Direttore Verri - . Le città di Matera e quella di Petra sono accomunate dal fatto di essere entrambe scolpite nella roccia e dall'avere una straordinaria storia millenaria; due città uniche dal fascino primevo dichiarate dall'Unesco Patrimonio Mondiale dell'Umanità, Matera dal 1993 e Petra dal 1985. La mostra MATER(i)A P(i)ETRA, da cui avvieremo la collaborazione con l'Ente del Turismo della Giordania e la Petra Authority, sarà un' anteprima di una delle quattro grandi mostre di Matera 2019,"Ars Excavandi", che indagherà la civiltà rupestre nelle sue ramificazioni mondiali ».
  • Matera2019
Altri contenuti a tema
Con i fondi di Matera2019 garantiti i lavoratori a termine del Comune Con i fondi di Matera2019 garantiti i lavoratori a termine del Comune La proposta in Parlamento è stata presentata da Rospi (5 stelle)
Bardi: "Fondazione Matera2019 andrà avanti, da ridurre numero persone" Bardi: "Fondazione Matera2019 andrà avanti, da ridurre numero persone" Il presidente della Regione Basilicata commenta i fischi alla cerimonia conclusiva
1 Cosa rimane di Matera 2019? Cosa rimane di Matera 2019? La politica si interroga sul futuro della città in vista delle elezioni
Bardi: "Matera2019 è un successo dell'intera Basilicata" Bardi: "Matera2019 è un successo dell'intera Basilicata" E nel messaggio di auguri ai lucani il presidente augura "maggiore ottimismo"
Cala il sipario su Matera2019, ecco il bilancio conclusivo Cala il sipario su Matera2019, ecco il bilancio conclusivo In 5 anni spesi 49 milioni di euro. Boom del turismo ma non tutto è andato come previsto
Festa finale per Matera 2019, il programma completo del concerto e della Notte bianca Festa finale per Matera 2019, il programma completo del concerto e della Notte bianca Eventi suddivisi tra la Cava del sole e la città
Cerimonia conclusiva del 20 dicembre, scelti gli artisti Cerimonia conclusiva del 20 dicembre, scelti gli artisti Manuel Agnelli "dirige" la festa finale
Matera2019: si distribuiscono le bandiere per la festa finale Matera2019: si distribuiscono le bandiere per la festa finale Cerimonia conclusiva il 20 dicembre
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.