Chiesa
Chiesa
Religioni

Visita della Madonna di Viggano, Regina e Patrona della Lucania, alle Citta’ Capoluogo di Matera e di Potenza

A Matera si svolgerà tra il 14 ed il 21 Ottobre

Dagli Uffici Comunicazioni dell'Arcidiocesi di Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo e dell'Arcidiocesi di Matera-Irsina riceviamo e pubblichiamo:
"Il 2019 sarà un anno particolarmente importante per la Regione Basilicata e per le nostre Chiese. Matera, infatti, è stata designata quale capitale europea della cultura, e a ciò si sta da tempo preparando con l'impegno sinergico di tutte le istituzioni regionali, provinciali e comunali e della locale Chiesa Diocesana, che non solo è pronta a condividere per l'occasione il suo indiscutibile patrimonio di fede, di arte e di cultura, ma anche si appresta a vivere, proprio nel corso del 2019, il suo Sinodo Diocesano, singolare esperienza di comunione e di missione nella vita della Chiesa.

Potenza, dal canto suo, si prepara ad un evento più ecclesiale, ma non per questo meno significativo: nel 2019, infatti, cadrà il nono centenario della morte di San Gerardo La Porta, che della città capoluogo fu vescovo dal 1111 al 1119 e che da allora ne è il Patrono. Anche in questo caso, la Chiesa Diocesana sta predisponendo un interessante percorso di preparazione e di celebrazione, che si articola nel triennio 2017-2020 e che prevede di dedicare l'anno 2018 proprio ai grandi temi della cultura e della pietà popolare, che indubbiamente rappresenta tuttora un forte elemento di identità del carattere lucano.

I due eventi, soprattutto quello materano, richiameranno l'attenzione dell'intero Paese sulla nostra Regione, ma crediamo potranno offrire anche alle nostre Chiese l'occasione di dare alla nostra gente un segnale concreto di unità e di collaborazione, nel segno appunto della cultura – nella sua accezione più ampia di attenzione al territorio e alle persone che lo abitano - e della pietà popolare.
Proprio pensando a quella straordinaria risorsa religiosa e culturale che è la cosiddetta "pietà popolare", è indubbio che la devozione alla Madonna del Sacro Monte di Viggiano, proclamata da Papa Paolo VI "Regina e Patrona della Lucania" (Bolla Lucanae genti, 11 Dicembre 1965) costituisca da sempre un collante vivo tra le nostre comunità e le nostre province, oltre che un forte elemento identitario
Tenendo conto di ciò e nella certezza di interpretare il desiderio del nostro popolo, la Chiesa di Matera e quella di Potenza annunciano con gioia che nel mese di Ottobre 2018 l'immagine originale della Madonna del Sacro Monte di Viggiano, Regina e Patrona della Lucania, visiterà le città di Matera e di Potenza, sostando nelle rispettive chiese cattedrali.

La finalità dell'evento è innanzitutto religiosa: la devozione alla Madonna, infatti, non solo è viva nelle nostre comunità, ma anche crediamo possa costituire ancora un potente ed efficace strumento di evangelizzazione, capace soprattutto di annunciare quella "tenerezza di Dio" a cui così spesso ci richiama il magistero di Papa Francesco.

E' indubbio, tuttavia, che l'evento si arricchirà anche di ulteriori significati culturali e sociali, che ben andranno ad inserirsi nel quadro più ampio del programma "Matera - Basilicata 2019". L'auspicio delle nostre Chiese, in particolare, è che la visita della Madonna alle due città capoluogo della Regione si traduca in una rinnovata presa di coscienza dell'unità della nostra comunità regionale e della sua identità storica, della quale il dato cristiano costituisce certamente un elemento essenziale.
E' per questa ragione che come "motto" dell'evento abbiamo pensato alla descrizione che l'evangelista Luca fa della prima comunità cristiana negli Atti degli Apostoli: "Erano concordi nella preghiera… con Maria, la Madre di Gesù" (At 1,14). Con Maria, in particolare, vorremmo riscoprire la gioia di saperci un'unica Chiesa, un'unica famiglia, un'unica Regione; con Lei, vorremmo imparare ad amare maggiormente questa terra e insieme a tutti coloro che la abitano assumerci la responsabilità di progettare il suo sviluppo integrale, che non solo non lasci indietro nessuno, ma che anche non dimentichi nessuna delle dimensioni dell'essere umano, da quella socio-economica a quella morale e spirituale.
A tal fine, i due Arcivescovi hanno già costituito una commissione di sacerdoti e di laici incaricati di elaborare un programma di massima della visita della Madonna, che si svolgerà tra il 14 ed il 21 Ottobre a Matera e tra il 21 ed il 30 Ottobre a Potenza, culminando con la Festa di San Gerardo, Patrono della città.

Tra le proposte in cantiere c'è anche quella di un evento regionale che veda come destinatari e protagonisti i giovani lucani, tenendo conto che nel mese di Ottobre si svolgerà a Roma il Sinodo dei Vescovi sui giovani, così fortemente voluto da Papa Francesco.
Compito della commissione sarà, infine, anche quello di individuare un'opera caritativa regionale su cui far convergere la generosità della nostra gente. Concretamente, si sta pensando di promuovere la costituzione di un fondo destinato al sostegno di progetti di lavoro o di studio per i giovani lucani, che richiami in qualche modo l'attenzione di tutti su uno dei problemi endemici della nostra terra, la carenza di lavoro, che così spesso impedisce soprattutto ai più giovani di progettare il loro futuro là dove sono nati.
Ringraziamo sin d'ora le istituzioni regionali, provinciali e comunali che – ne siamo certi – non solo aderiranno con gioia all'iniziativa, ma anche non faranno mancare il loro sostegno concreto, ed esortiamo tutti i fedeli delle nostre due Diocesi e dell'intera Regione a preparare nella preghiera la celebrazione di questo evento, perché da esso scaturiscano frutti abbondanti di grazia per la nostra terra.
La Vergine Santissima benedica la Basilicata e gli uomini e le donne che la abitano e la custodiscono con amore e responsabilità".
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.