Ispettorato del lavoro
Ispettorato del lavoro
Cronaca

Coronavirus: ispezioni dei carabinieri in aziende e cantieri

In alcuni casi riscontrate delle mancanze sulla sicurezza

In Basilicata circa cento imprese, di vari settori produttivi ed economici, sono state controllate dai carabinieri dei Nil, i nuclei dell'ispettorato del lavoro di Potenza e Matera, per verificare il rispetto delle regole sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e delle disposizioni anti-Covid.

Alle ispezioni partecipano i rappresentanti dell'ispettorato interregionale e delle aziende sanitarie e, in alcuni casi, pure i vigili del fuoco. In circa quindici attività ispezionate sono state rilevate delle mancanze, in particolar modo per il mantenimento del distanziamento fisico nei luoghi di lavoro, comprese le aree comuni (come le mense aziendali) e gli spogliatoi, per la sanificazione degli ambienti di lavoro e degli automezzi aziendali, per l'informativa ai dipendenti e per le dotazioni di dispositivi di protezione individuale.

Queste le attività svolte in provincia di Matera. A Valsinni e Rotondella, rispettivamente, in un allevamento e in una ditta che realizza impianti elettrici, idrici e termici, è stata riscontrata la presenza di un lavoratore in "nero", la mancata predisposizione del documento di valutazione dei rischi nonché l'assenza di misure per consentire il distanziamento all'interno degli spogliatoi.

A Stigliano e Salandra sono stati controllati alcuni cantieri edili in cui è stata accertata la mancata sanificazione dei locali spogliatoio e distribuzione ai lavoratori dipendenti di DPI monouso, oltre che, in un caso, verificato violazioni in materia di igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro. A Montescaglioso il gruppo ispettivo ha controllato due supermercati, appurando la mancanza del regolamento sulle misure da adottare per il contrasto al virus e la presenza di due lavoratori irregolari, condizioni che hanno determinato la sospensione temporanea di entrambe le attività.

A Matera e Grassano: in un'azienda informatica riscontrata la mancata informazione dei lavoratori dipendenti sulle misure da adottare per evitare il contagio; in due panifici, la presenza di un lavoratore irregolare. A Tricarico, in due aziende, sono state riscontrate la carenza delle condizioni igieniche dei bagni e a Marconia di Pisticci, in un supermercato, i datori di lavoro non avevano informato i dipendenti sulle misure da adottare per evitare il contagio e non avevano previsto la sanificazione dei locali.
  • Lavoro
  • Sicurezza
Altri contenuti a tema
MerMec Ferrosud: nessun ostacolo alle nuove assunzioni MerMec Ferrosud: nessun ostacolo alle nuove assunzioni Regione, azienda e sindacati firmano nuova clausola per accordo 2023
Esuberi in CallMat: riunito il tavolo tra azienda e sindacati Esuberi in CallMat: riunito il tavolo tra azienda e sindacati Le organizzazioni dei lavoratori sono preoccupate
Concorsi scuola: pochissimi posti in Basilicata Concorsi scuola: pochissimi posti in Basilicata I dati della Uil che parla di "una vera elemosina". Sono 182 su oltre 30mila
Immigrazione: blitz contro il lavoro irregolare in salottifici Immigrazione: blitz contro il lavoro irregolare in salottifici Varie denunce da parte della Polizia. Sospese due ditte
Un progetto di pubblica utilità per i precari dei tirocini di inclusione sociale Un progetto di pubblica utilità per i precari dei tirocini di inclusione sociale Approvato dalla giunta regionale per 484 persone
Nel 2023 l'economia lucana ha rallentato Nel 2023 l'economia lucana ha rallentato Il rapporto di Banca d'Italia con l'analisi congiunturale
Controlli dell'Ispettorato del lavoro a Matera Controlli dell'Ispettorato del lavoro a Matera In particolare nei settori del mobile imbottito e dei prodotti da forno
Sicurezza stradale, campagna di controlli della Polizia Sicurezza stradale, campagna di controlli della Polizia I risultati delle attività negli ultimi giorni
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.