Incendio
Incendio
Cronaca

Trovato il cadavere di un uomo carbonizzato in contrada "Noci" di Irsina (Matera)

Nella zona da ieri divampano violenti incendi

Il cadavere di un uomo di 82 anni è stato trovato carbonizzato dai Vigili del fuoco in contrada "Noci" di Irsina (Matera), in una zona nella quale da ieri sono divampati diversi incendi.

Il ritrovamento del cadavere è avvenuto proprio mentre i Vigili del fuoco stavano intervenendo per spegnere un altro rogo.

Secondo la prima ipotesi, l'uomo è stato avvolto dalle fiamme dopo essere giunto nella zona forse per controllare la situazione in un suo terreno.
  • Incendio
Altri contenuti a tema
In Basilicata + 400% degli incendi rispetto al 2016 In Basilicata + 400% degli incendi rispetto al 2016 Dal dossier pubblicato da Legambiente molte risposte alle domande di tutti
1 Continua il flagello degli incendi dolosi. Una sciagura senza fine Continua il flagello degli incendi dolosi. Una sciagura senza fine Andati in fumo fino ad oggi più di 52.374 ettari di vegetazione boschiva
Incendio all’ISIS Pitagora di Policoro, segnalato un minore Incendio all’ISIS Pitagora di Policoro, segnalato un minore Oltre €20.000,00 di danni arrecati all'Istituto
Autocarro in fumo a La Martella Autocarro in fumo a La Martella Probabile incendio doloso, ma le circostanze sono tutte da chiarire
Auto in fiamme a San Giacomo Auto in fiamme a San Giacomo Nessun ferito. Cause tutte da accertare
Fumo da un locale presso il depuratore in contrada Pantano Fumo da un locale presso il depuratore in contrada Pantano I Vigili del Fuoco spengono l'incendio e sigillano la zona
Incendio nel quartiere Agna Le Piane Incendio nel quartiere Agna Le Piane Auto in fiamme nella notte
Incendio in via Santo Stefano Incendio in via Santo Stefano Ustionato ragazzo di 27 anni
© 2001-2017 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.