Convicinio di Sant'Antonio
Convicinio di Sant'Antonio
Vita di città

Visita assistita dei siti rupestri Convicinio di Sant'Antonio Chiesa di Santa Maria de Armenis e Santa Barbara

Fissate date, orari e costi del servizio

In attesa che si dia avvio ai lavori di riqualificazione dei siti rupestri, e nelle more della definizione delle modalità di gestione dell'intero circuito urbano dei luoghi di visita,l'Amministrazione Comunale ha deciso di riavviare l'attività di visita assistita.

L'obiettivo è rispondere sin da subito e bene al crescente flusso turistico che interessa la città, anche con l'approssimarsi del periodo natalizio, ma soprattutto, al fine di tenere gli ambienti aperti e consentirne la giusta areazione e conservazione, oltre che per scongiurare, atti vandalici, sempre più frequenti.
SEcondo le disposizioni dle Municipio i beni sono stati affidati nelle modalità di seguito riportate:

Chiesa di Santa Barbara sino al 15 gennaio 2017: Affidata alla Soc. Coop. Sociale Oltre l'Arte; Convicinio di Sant'Antonio sino al 12 dicembre 2016: Affidata alla Coop. Maecenatis (soggetto capofila), Soc. Coop. Artezeta, Impresa individuale Culture Lucane; Convicinio di Sant'Antonio Dal 13 dicembre 2016 al 15 gennaio 2017: Affidata alla Soc. Coop. Sociale Il Quadrifoglio;
Chiesa di Santa Maria de Armeniis sino al 15 gennaio 2017: Affidata al partenariato composto tra Confesercenti, Associazione Cultura e Turismo 2019 e Associazione Resiliens Terra Musica Turismo Cultura

Nella Deliberazione di Giunta Comunale si apprende che "Atteso infatti, che, resta confermato che, nelle more della definizione di un sistema di gestione organico del circuito di visita dei siti cittadini di particolare interesse culturale e turistico, nonché nelle more della soluzione e definizione di tutte le problematiche tecnico-amministrative relative alla funzionalità ed agibilità dei medesimi siti, di esclusiva competenza del Settore Tecnico LL.PP., l'unica soluzione possibile, oltre che quella di più immediato avvio, appare quella di riattivare forme di collaborazione gratuita e su base volontaria dei soci/associati di Organismi qualificati, ossia senza compensi per la gestione, alla stessa stregua del rapporto attualmente in essere tra Comune e GTA per gli Ipogei di Piazza Vittorio Veneto, laddove comunque tutti gli oneri relativi alla manutenzione ordinaria oltre che straordinaria dei siti e delle attrezzature, ricadono sul Comune, a valere sugli incassi relativi alla vendita dei biglietti di visita e con la destinazione della eventuale differenza in base alle determinazioni dell'Amministrazione Comunale.

Viene anche riconfermato il costo dei biglietti di ingresso ai suddetti siti nei seguenti importi:
- Convicinio di Sant'Antonio € 5,00;
- Chiesa di Santa Barbara € 5,00;
- Chiesa di Santa Maria de Armeniis € 2,00 (ferma restando la gratuità dell'ingresso a mostre e/o eventi patrocinati dall'Amministrazione Comunale);

Così come sono state identificate le agevolazioni già applicate per la visita al Palombaro lungo, così come qui di seguito riportate:
- ingresso gratuito per ragazzi under 18, accompagnati;
- ingresso ridotto del 50% per studenti, gratuito per gli insegnati accompagnatori;
- ingresso gratuito per disabili ed accompagnatore;
- ingresso gratuito per le forze dell'ordine;
- ingresso gratuito per organi di stampa;
- ingresso gratuito per ospiti dell'Amministrazione;

L'Amministrazione si avvarrà della collaborazione gratuita e su base volontaria dei citati soggetti.

A chi l'incasso dei ticket staccati? L'incasso dovrà essere rendicontato e versato all'Ente entro il giorno 10 del mese successivo a quello a cui si riferisce.
  • Chiese rupestri
Altri contenuti a tema
Restauri finiti in due luoghi storici, presto di nuovo fruibili Restauri finiti in due luoghi storici, presto di nuovo fruibili Chiesa di Santa Maria de Armeniis ed ex convento di Santa Lucia-Sant'Agata
Chiesa rupestre Santa Barbara: necessario il restauro degli affreschi Chiesa rupestre Santa Barbara: necessario il restauro degli affreschi Individuata la ditta che eseguirà i lavori per l'importo di 39.183,05 euro oltre IVA
Un progetto sperimentale per tre chiese rupestri di Matera Un progetto sperimentale per tre chiese rupestri di Matera Verrà anche testata l'efficacia di nuove tecnologie di prodotti non nocivi per la salute umana, a basso impatto ambientale
Al via lavori riqualificazione circuito chiese rupestri Al via lavori riqualificazione circuito chiese rupestri Un cantiere lungo 242 giorni
Al via la riqualificazione del circuito urbano delle chiese rupestri Al via la riqualificazione del circuito urbano delle chiese rupestri Interessate Santa Barbara, Convicinio San Antonio, Santa Maria dè Armenis, e Cappuccino vecchio
Affidamenti diretti per le chiese rupestri riaperte al pubblico Affidamenti diretti per le chiese rupestri riaperte al pubblico Ancora nessuna programmazione nella gestione dell'offerta turistica
Dalle festività pasquali chiese rupestri aperte nei Sassi e sul piano Dalle festività pasquali chiese rupestri aperte nei Sassi e sul piano La cooperativa Oltre L’Arte comunica gli orari di apertura
Matera non è una città per turisti Matera non è una città per turisti Chiusi nuovamente il Convicinio di Sant'Antonio, Santa Barbara e Santa Maria de Armenis
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.